“AGIRE” A FORMIA
Volontari contro il disagio giovanile

Disagio giovanile

FORMIA – Avviato il nuovo progetto “AGIRE –Azioni Giovanili di Integrazione delle Risorse e delle Esperienze”, selezionato e finanziato dai centri di servizio per il volontariato del Lazio e proposto dalla rete di organizzazioni di volontariato (“Insieme –Immigrati in Italia” capofila e “Arcangela Tarabotti”, partner l’Istituto Alberghiero “Celletti” di Formia, il Liceo parificato “S. Francesco” di Fondi e l’associazione di promozione sociale Slow Think). L’iniziativa promuove riflessione e interventi sul tema delle povertà, ed in particolare sulle povertà “soggettive”, più insidiose quanto meno appariscenti.

“L’obiettivo – hanno spiegato Maria Grossi, presidente di “Insieme, Immigrati in Italia” ed Antonella Russo, presidente di “Arcangela Tarabotti” – è far emergere i bisogni specifici del territorio, individuare le dinamiche che ne facilitano o contrastano lo sviluppo, fino a creare una vera e propria “Mappa delle povertà nel Sud Pontino” da restituire, tramite pubblicazioni ed eventi significativi, al territorio stesso e a tutti gli interessati. Primo passo l’impegno a mettere in rete le risorse locali per potenziarle, costruendo un processo di conoscenza condivisa che permetta di individuare quali i possibili strumenti istituzionali più efficaci a contrastare le nuove povertà”.

Il progetto centra l’attenzione sulla fascia della popolazione giovanile (14 – 25/30 anni), proponendo la partecipazione come alternativa al disagio, offrendo percorsi e strumenti di formazione, azioni di prevenzione e integrazione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto