APRILIA TORNA A VINCERE
Al Quinto Ricci 1-0 all’Aversa

L’esultanza di Gomes

APRILIA – L’Aprilia vuole a tutti i costi la vittoria contro l’Aversa per spezzare la serie di pareggi e sconfitte rimediate nelle ultime cinque giornate di campionato. Il tecnico Vivarini concede a Gomes la seconda opportunità dal primo minuto dopo quella di sette giorni fa a Chieti e il centravanti portoghese ricambia la fiducia mettendo a segno il gol vittoria allo scadere del primo tempo.

Per il resto l’undici di partenza non si discosta molto da quello tipico con il rientrante Sembroni al centro dell’area. L’unica vera novità della giornata è quella relativa alla formazione, l’allenatore Vivarini per la prima volta dopo diciassette giornate rinuncia agli under, una delle tre possibilità a disposizione nell’arco dell’intera stagione. Grinta e voglia di vincere sono state le caratteristiche dell’Aprilia di oggi sottolineato dal mister nella conferenza stampa del dopo gara: “ C’è da dire che come anche nelle altre gare fin qui giocate abbiamo fatto sempre la nostra prestazione, oggi abbiamo giocato una partita tutta cuore, quella che forse avremmo dovuto fare un po’ prima per ottenere certi risultati. Perché in questo momento del campionato ci vuole oltre le qualità tecniche e organizzazione di gioco anche tanto cuore, la voglia di raggiungere il risultato ed oggi sotto questo aspetto la squadra è stata molto positiva. Anche oggi abbiamo creato molte occasioni non concretizzate per poco. Personalmente era importante questo risultato per cancellare una maledizione che mi portavo dietro da tre anni girando sempre all’ultima di andata a quota 28 punti. Quest’anno finalmente ho potuto cancellare anche questo tabù. Voglio dedicare questa vittoria alla moglie del nostro presidente onorario Mario Cavicchioli, sapevo che aspettava questo successo e per me è stato il miglior regalo natalizio Ci aspettavamo questa tipo di partita – conclude Vivarini – in questo momento della stagione nessuno ti regala niente e loro oggi hanno fatto una gara importante, l’unico rammarico è quello che potevamo chiuderla un po’ prima “

Vivarini prima di salutare tutti per raggiungere la sua Chieti dove trascorrerà questi giorni di vacanza, vuole augurare a tutti i tifosi dell’Aprila un buon natale !

In sala stampa il portiere Mattia Di Vincenzo che felice per i tre punti dopo un mezzo e mezzo di astinenza: “ Tre punti importanti che indubbiamente ci danno morale, ne avevamo molto bisogno, sulla parata proprio all’ultimo minuto di recupero non ho avuto grosse difficoltà anche perché avevo intuito che la mettesse proprio in quella zona, per il resto se andiamo ad analizzare il resto della gara non ho avuto grande lavoro a parte quelle due respinte con i pugni. Noi la sicurezza ce la costruiamo giornalmente dentro lo spogliatoio , siamo in gruppo unito, non è cambiato nulla dalla prima giornata, abbiamo sempre lo stesso spirito. Questa vittoria ci riconsegna nuovamente morale per goderci queste vacanze natalizie nel modo giusto.”

LA CRONACA – 2’ un errore difensivo apriliano favorisce l’azione di Guarracino appostato al limite dell’area, il n. 9 prova la conclusione dal limite debole e centrale sulla quale Di Vincenzo non ha problemi.

6’ cross dalla sinistra di Ferri Marini, il pallone in area è insidioso, il difensore Gatto colpisce di testa mettendo in angolo.

8’ Aprilia vicino al gol, batti e ribatti in area, Gomes è il più lesto a calciare di sinistro da pochi metri, il portiere Gragnaniello si supera con i piedi mettendo in angolo.

15’ buona azione elaborata dell’Aprilia a centrocampo con un lancio di Amadio per Ferri Marini in area, il taglio del n. 11 biancoazzurro è perfetto, un po’ meno la sua conclusione debole tra le braccia del numero uno campano.

20’ calcio d’angolo di Criaco, il traversone è lungo sulla testa di Gomes che appostato dalla parte opposta colpisce il pallone ma in maniera scoordinata e debole.

31’ Aversa pericolosa alla prima vera conclusione a rete del primo tempo. Polani lavora un buon pallone al limite dell’area riuscendo a servire Scalzone il quale senza esitare calcia a giro, il pallone è poco fuori.

39’ Aprilia vicinissima al vantaggio, buona triangolazione in area tra Ferri Marini e Ferrari il quale restituisce il pallone al n. 11 che defilato sulla sinistro a pochi passi cerca il palo opposto con il pallone che esce di poco.

41’ APRILIA IN VANTAGGIO GOMES, settimo tentativo dalla bandierina di Criaco che pesca al centro area il n. 10 portoghese che gira di testa il pallone nell’angolo alto alla destra del portiere Gragnaniello. Il pallone tocca il palo ed entra.

IIT.

3’ Aprilia pericolosa con Criaco che raccoglie un traversone sull’out destro, il n. 7 lasciato solo arresta poco dentro l’area e calcia a giro sul palo opposto con il pallone che lambisce il palo.

19’ tentativo di Croce da circa 20 metri centrale, il capitano cerca il tiro piazzato e forte angolato sul quale il portiere si allunga mettendo la sfera in calcio d’angolo.

21’ tentativo del n. 4 Gatto da circa 30 metri centrale e forte, Di Vincenzo è costretto a respingere con i pugni.

 41’ azione da rete fallita da Ferri Marini pescato ottimamente al centro area da Calderini. Il n. 11 indisturbato però anziché arrestare il pallone cerca il colpo in mezza rovesciata spedendo il pallone fuori.

 46’ Calderini fallisce il raddoppio, il n18 dopo aver raccolto il pallone sulla sinistra entra in area involandosi verso la porta, a tu per tu con il portiere il fantasista biancoazzurro calcia sull’estremo difensore.

 49’ brivido per l’Aprilia con l’Aversa che batte un calcio di punizione centrale da circa 25 metri. E’ Viola a calciare forte sul quale Di Vincenzo è costretto alla parata respingendo con i pugni.

IL TABELLINO

Marcatore: Gomes al 41’ del It.

APRILIA: Di Vincenzo, Corsi, Carta, Croce, Sembroni, Diakite, Criaco ( dal 33’ IIt Sassano), Amadio, Ferrari( dal 25’ IIt Calderini), Gomes, Ferri Marini ( dal 44’ IIt.Marfisi) All. Vivarini 12 Caruso, 13 Tundo, 14 Stankovic, 15 Fabiani 16 Marfisi, 17 Sassano, 18 Calderini.

AVERSA: Gragnaniello, Fricano, Campanella, Gatto ( dal 39’ IIt Sellitti), Castaldo, Bova, Vanacore ( dal 27’ IIt. Viola), Marano, Guarracino, Scalzone ( dal 12’ IIt Gagliardi), Polani. All. Sergio. 12 Esposito, 13 Petrarca, 14 Viola, 15 Martucci, 16 Gifuni, 17 Gagliardi, 18 Sellitti.

Arbitro: Luigi Rossi di Rovigo.
I ass.: Atanasio De Meo di Foggia,
II ass: Antonio Quitadamo di Modena.

Ammoniti: Vanacore, Gatto, Fricano,Bova, Calderini, Amadio.
Espulsi:
Calci d’angolo:
Spettatori: 300

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto