UN’AULA PER I MINORI IN TRIBUNALE
Il Soroptimist scende in campo e si fa carico del progetto

La presentazione del progetto

LATINA – Un’aula d’ascolto per minori nel Tribunale di Latina. Ieri è stato ufficialmente presentato all’Hotel Europa di Latina il progetto firmato dal Soroptimist International Club di Latina, presieduto da Gilda Donati Bellini. A spese dell’associazione sarà realizzata nel palazzo di giustizia di piazza Buozzi, una sala con tecnologie multimediali ed arredi dedicata esclusivamente all’ascolto dei minori da parte del giudice. “E’ un modo per permettere agli adolescenti – fa sapere il Soroptimist in una nota – di essere interrogati in un clima di serena accoglienza tutelando la privacy per una ottimale conduzione del processo ed evitando l’esposizione pubblica”.

“L’aula d’ascolto protetto per minori” – così si chiamerà – ospiterà il magistrato, uno psicologo e il minore, mentre il pubblico ministero, gli avvocati e l’imputato resteranno nella sala d’udienza, assisteranno e ascolteranno e potranno anche formulare domande al minore tramite il giudice e senza essere visti e ascoltati da lui. “Attualmente – ha detto il presidente Gilda Donati Bellini – questi interrogatori si svolgono in altre strutture, lontane dai tribunali non certamente adeguate alla situazione e, a volte, con costi diretti e indiretti elevati. Un aiuto puntuale e competente è stato dato da Franca Battaglia, dirigente amministrativo del Tribunale di Latina. Le socie Soroptimist, ed in particolare la “programme director” Pina Sorrentino che ha coordinato il progetto – ha aggiunto il presidente – vogliono la realizzazione di quest’aula, perché sensibili e soprattutto consapevoli che i diritti dei minori, in qualsiasi momento e situazione, devono essere rispettati”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto