BLITZ ANTIFRODE DELLA FINANZA
Operazione Machiavelli tocca Latina e Aprilia

Shares

Gdf

LATINA – E’ scattato questa mattina un blitz antifrode della Guardia di Finanza e dall’Agenzia delle dogane di Rimini nei confronti di un’associazione a delinquere specializzata in ‘frodi carosellò. Cinque le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalla procura di Rimini, che ha anche disposto il sequestro per equivalente di 37,4 milioni, pari all’accertata evasione dell’Iva attraverso l’utilizzo di società e aziende fittizie, italiane ed estere, intestate a prestanome. L’operazione ‘Machiavellì ha portato a 27 indagati e al coinvolgimento di 25 società. Le indagini hanno toccato anche Latina e Aprilia.

L’accusa nei confronti dell’organizzazione – che operava tra San Marino, l’Italia, la Svizzera, la Gran Bretagna, l’Austria e la Romania – è di associazione a delinquere, omessa dichiarazione, emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di documenti contabili.  Sequestrate nel corso dell’operazione sette ditte, quote societarie di 47 società, una trentina tra auto e moto, titoli di debito pubblico e somme di denaro, 109 conti correnti, 30 immobili.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto