DISCARICHE A PALMAROLA
Rifiuti speciali in zona protetta, denunciato imprenditore

L’area sequestrata a Palmarola

PONZA – Un imprenditore di Ponza è stato denunciato dai finanzieri del gruppo di Formia e della sezione operativa navale di Gaeta che, nei giorni scorsi, hanno scoperto sulla bellissima isola di Palmarola due discariche abusive. Nell’area, dichiarata di interesse comunitario e classificata a protezione speciale, sono state rinvenute oltre 150 tonnellate di rifiuti pericolosi e altri rifiuti speciali tra cui materiale di risulta proveniente da lavori edili (calcinacci, mattonelle, tubi in rame e plastica), materiale plastico da imballaggi, scarti di materiale elettrico, rottami di imbarcazioni in vetroresina.

Seguendo l’intera filiera dello smaltimento dei rifiuti, a partire dal trasporto, passando alla verifica delle quantità effettivamente trasportate, fino alla destinazione finale, le Fiamme Gialle sono arrivate all’individuazione del responsabile, un imprenditore edile di Ponza, accusato di gestione di rifiuti pericolosi e non pericolosi non autorizzata oltre che di distruzione e danneggiamento di un habitat all’interno di un sito protetto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto