ELEZIONI REGIONALI
De Marchis: “Salvare le sedi di giustizia nel sud pontino”

Shares

Giorgio De Marchis

“Tutelare le sedi di giustizia del Sud pontino quali presidi di legalità fondamentali in territori al confine con aree ad alta infiltrazione mafiosa». Così Giorgio De Marchis, candidato al consiglio regionale del Lazio, interviene sul tema della giustizia e sui pesanti tagli inflitti dal Governo centrale, tagli che colpiscono duramente il territorio pontino.
«La soppressione delle due sedi distaccate di Terracina e Gaeta e l?accorpamento di quest?ultima circoscrizione giudiziaria al tribunale di Cassino ? ricorda De Marchis ? sono misure che rischiano di compromettere il sistema della giustizia territoriale e vanno scongiurate. I due poli distaccati lavorano come fossero due tribunali veri e propri e hanno un volume d?affari importante cui il foro di Latina non potrebbe far fronte essendo già oberato di lavoro e accusando la carenza di personale, di giudici come di magistrati».
De Marchis richiama l?attenzione sull?inadeguatezza dell?organico del tribunale di piazza Buozzi, a fronte anche dell?ultima ipotesi di revisione del ministero della Giustizia che comporterebbe un ulteriore taglio di unità nel capoluogo pontino. «Ho in programma un incontro con gli avvocati dell?Ordine di Latina per discutere insieme di come difendere il sistema della giustizia pontina e sostengo la loro decisione di astenersi per tre giorni dalle udienze per chiedere un incremento di personale e che le sezioni distaccate di Terracina e Gaeta non vengano chiuse».
Riceviamo e pubblichiamo da Giorgio De Marchis

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto