ENRICO FORTE CANDIDATO ALLA REGIONE
I temi della campagna elettorale

Shares

ENRICO FORTE

LATINA – <La nostra provincia ha bisogno di un nuovo slancio all’interno del sistema regionale per recuperare credibilità e capacità di autodeterminazione>.

Enrico Forte sintetizza così la scelta di candidarsi alla Regione Lazio e anticipa alcuni dei temi che rappresentano il filo conduttore della sua campagna elettorale. Con il bagaglio della sua esperienza e della conoscenza dell’intero territorio oltre che del decennale impegno nel mondo del volontariato e del sociale, Forte intende mettere al centro della sua battaglia politica tutti i temi legati ai diritti. <Lavoro, salute, ambiente, casa, istruzione – spiega Enrico Forte – sono esigenze fondamentali del cittadino alle quali, troppo spesso, si sono date risposte deboli. Viviamo in un territorio che ha purtroppo abituato i cittadini a considerare come “concessione” dall’alto ciò che invece rappresenta un diritto e, per gli amministratori un dovere ineludibile.

La sfida che ci attende – prosegue Forte – è soprattutto quella di disegnare un progetto di sviluppo per questo territorio, progetto che finora è mancato. La nostra provincia ha bisogno di infrastrutture senza le quali non si può realisticamente immaginare un rilancio economico per superare la fase di profonda crisi economica; di mettere a sistema e valorizzare le risorse ambientali e culturali; di costruire un sistema di assistenza sanitaria e sociale in grado di fornire risposte alle esigenze delle fasce deboli della popolazione; di ridisegnare il quadro dei servizi pubblici, dai trasporti all’acqua con particolare attenzione alla gestione del sistema idrico>.

Forte ci tiene inoltre a sottolineare che <la provincia di Latina ha bisogno di recuperare il divario con Roma e soprattutto la sua piena autonomia. Lo stretto legame da tempo esistente con Zingaretti ci rassicura sul futuro del nostro territorio e questa campagna elettorale ci regala l’occasione per recuperare appieno il valore dell’impegno in politica e l’etica dei comportamenti di chi è chiamato al ruolo di amministratore per inaugurare una nuova fase politica dopo il periodo buio della gestione di Renata Polverini>.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto