FIMAA
Ieri il convegno a Latina

comune-di-LatinaLATINA – Si è svolto ieri, a Latina, nella sala Enzo De Pasquale il convegno degli agenti immobiliari e merceologici aderenti a Fimaa-Confcommercio dal titolo “2013..oltre la crisi”. La scaletta del convegno, i cui lavori sono stati coordinati dal presidente provinciale Giovanni Acampora, ha riguardato argomenti di stringente attualità per la categoria. Dopo i saluti del Segretario Generale della Camera di Commercio di Latina Pietro Viscusi, i temi introduttivi sono stati affidati al presidente nazionale Fimaa Valerio Angeletti, che ha analizzato l’andamento del mercato immobiliare alla luce della difficile situazione economica che vede le compravendite in preoccupante calo, indicando ai numerosissimi agenti intervenuti la strategia che Fimaa nazionale sta mettendo in atto a tutela dei propri iscritti.
Hanno fatto seguito le relazioni tecniche di Andrea Cobianchi responsabile Nework MedioFimaa, che ha illustrato i servizi di assistenza agli agenti immobiliari; Daniele Arrigoni responsabile del portale immobiliare Immonetwork; Giovanni Pantanella consulente fiscale di Fimaa Italia che ha illustrato, alla luce della riforma Fornero, il lavoro autonomo nelle agenzie immobiliari; Stefano Pezzoni responsabile nazionale mediatori merceologici, ha illustrato ai numerosi agenti merceologici presenti che operano nel mercato ortofrutticolo di Fondi, la nuova legge che disciplina le relazioni commerciali nella filiera agroalimentare ed in particolare i contratti che hanno ad oggetto la cessione di prodotti otofrutticoli.
Infine è intervenuto il Conservatore del registro delle imprese della Camera di Commercio di Latina Domenico Spagnoli che ha parlato degli effetti della soppressione del ruolo dei mediatori e delle nuove procedure di iscrizione al REA e al Registro delle Imprese.
Dopo le relazioni, si è svolto un dibattito dove si è convenuto con i relatori, tra le altre cose, di approfondire i temi trattati con prossimi incontri tematici, peraltro alcuni già fissati nei prossimi giorni.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto