FOTO

SPACCIO DI COCAINA E HASHISH A LATINA 9 ARRESTI

Rifornivano gli assuntori del capoluogo

Shares

LATINA – Nove persone, tra cui una donna, sono state arrestate questa mattina a Latina nel corso di un’operazione condotta dai carabinieri del Comando Provinciale. Gli arrestati sono tutti accusati di traffico di sostanze stupefacenti in concorso tra loro. Rifornivano una vasta fetta di assuntori, la maggior parte dei quali ventenni.

Le ordinanze di custodia cautelare, sette in carcere e due ai domiciliari,  sono state emesse dal Gip del Tribunale, Laura Matilde Campoli, su richiesta del pm Giuseppe Miliano  nei confronti di persone di Latina abitualmente dedite allo spaccio di cocaina e hascish.

In manette sono finiti Silvio Mascetti, Gennaro Russo e Gianluca Scirocchi, tutti di 42 anni, disoccupati; Gino Rocco, classe ’71 anche lui, titolare di un negozio di casalinghi; Giancarlo Lucciola, 47 anni corriere per conto di una nota ditta; Antonio Visca, 29 anni arrestato a Rosolina in provincia di Rovigo a casa della fidanzata e Marcin Michal Kachro, polacco, operaio in un mobilificio. Tutti, tranne Visca, che si trova ora detenuto nel carcere di Rovigo, sono stati trasferiti nel penitenziario di Via Aspromonte a Latina in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

Ai domiciliari, Lorena Caporilli, 50 anni e Francesco Trombetta, 40 anni.

LE FOTO DEGLI ARRESTATI[nggallery id=60]

L’indagine avviata dal Nucleo Investigativo di Latina in seguito a controlli effettuati nell’ambito di un’operazione nazionale sulla vendita di semi di canapa indiana, ha consentito di scoprire la rete di pusher. La vendita avveniva  in vari luoghi, dalle nuove autolinee, ai giardini pubblici, o in vari altri luoghi concordati al telefono tra spacciatore e assuntore, come nel caso del corriere espresso.

“Non è importante la quantità di droga spacciata (spesso poche dosi alla volta), ma la capillarità della rete di spaccio, capace di soddisfare velocemente le richieste di  molti assuntori spesso giovanissimi, in qualche caso anche minorenni. L’operazione risponde anche alle molte richieste di aiuto che ci arrivano da genitori disperati per problemi di droga dei figli”, hanno spiegato il maggiore Pierluigi Rinaldi e il capitano Luigi Spadari.

Sequestrati nel corso dell’operazione vari quantitativi di cocaina, hashish e marjuana destinati ad essere immessi sul mercato nel capoluogo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto