GESTIONE URBANIA, PERDITE PER 2 ML
Il consigliere Porcari (Pd) fa i conti al Comune

Strisce blu

LATINA – L’affare Urbania rischia di costare al Comune di Latina circa 2 milioni di euro. Il consigliere comunale del Partito democratico Fabrizio Porcari fa i conti di quanto potrebbe pesare sulle casse comunali la gestione dei parcheggi a pagamento affidata negli scorsi anni al Consorzio Urbania che non ha rispettato i piani di rientro che aveva concordato con l’amministrazione.

131.250 euro per l’anno 2011 e, escludendo i parcheggi a mare, per il 2012 Urbania deve al Comune l’intero incasso, che, facendo una stima degli anni precedenti, ammonta a circa 1 milione e 300mila euro. Facendo una stima anche delle penali si arriva a circa 2 milioni di euro.

“Il dato sconcertante – commenta Porcari – è che a oggi non risulta, nonostante una nostra interrogazione del 4 dicembre scorso, che siano state escusse le penali. Nel bilancio inoltre non è stato possibile inserire le somme di cui il Comune è creditore perché il servizio mobilità non ha ancora accertato le somme che il concessionario ha riscosso e non versato da maggio a novembre 2012”.

Un problema che rischia di diventare gigantesco: perché qualora si andasse in contenzioso il Comune non potrà pretendere le somme che gli spettano perché non può dimostrare di esserne creditore non essendo state inserite in bilancio.

“Questa sono le conseguenze di quello che andiamo denunciando da tempo – continua il consigliere del Partito democratico – la mancanza di un assessore delegato a un settore così importante come la mobilità crea effetti disastrosi”.

A rischio di riscossione è l’intero incasso della società che fino al novembre scorso ha gestito la sosta a pagamento prima di lasciarla all’Atral che la gestisce in regime di deroga perché questa amministrazione non è stata capace di approvare il nuovo piano sosta prima del 31 novembre data della scadenza dell’affidamento.

“Quella di Urbania è, tra le tante, la pagina più nera delle varie amministrazioni di centrodestra che si sono susseguite al Comune di Latina – commenta Porcari – e, in barba alla tanto sbandierata discontinuità con passato, questa amministrazione è la peggiore visto che ci ha portato a un punto limite dal quale è difficile trovare una strategia di uscita. Come Partito democratico chiediamo al sindaco, in qualità di assessore alla viabilità, che siano subito iscritte le somme in bilancio, in modo da poter rivendicare il credito e trovare una soluzione che risulti favorevole per il Comune e inoltre che si comunichi in che modo e con quali tempi si pensa di riscuotere l’intero credito che spetta alla città di Latina e ai suoi cittadini. Quelli sono soldi che servono per opere pubbliche.”

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto