LA RETE DI ISTITUZIONE
Consegnati i diplomi

LATINA – Oggi pomeriggio presso la sala De Pasquale del Comune di Latina, sono stati consegnati gli attestati di frequenza ai 54 Partecipanti al corso di aggiornamento “La rete di istituzione che accoglie” .
“Il corso – dichiara l’Assessore ai Servizi Sociali Patrizia Fanti – è stato realizzato nell’ambito del progetto “Rete Territoriale per il Dialogo Interculturale” co-finanziato dall’Unione Europea, dal Ministero dell’Interno e dal Comune di Latina. Il progetto risponde alla necessità di agevolare l’accesso degli immigrati alle istituzioni, nonché a beni e servizi pubblici e privati, attraverso la conoscenza e l’accettazione reciproca tra la società di accoglienza e le collettività straniere favorita dalla mediazione culturale. La mediazione culturale, infatti, è un processo che tende a facilitare le relazioni tra gli autoctoni ed i cittadini stranieri, con l’intento di promuove la reciproca conoscenza e comprensione, al fine di favorire un rapporto positivo fra soggetti di culture e religioni diverse. Sottolineo che presso il Comune da anni è attivo “lo sportello immigrati” dove i mediatori interculturali di diversa etnia iscritti al Registro comunale, accolgono gli immigrati e forniscono loro informazioni, supporto e consulenza sulle tematiche poste dagli utenti, offrendo anche agli Assistenti Sociali del Segretariato interventi di facilitazione linguistica-culturale nei colloqui con gli utenti stranieri. Siamo particolarmente soddisfatti per i risultati conseguiti e per la partecipazione attiva dei corsisti in staff ad Enti istituzionali, Cooperative e Associazioni di volontariato già operativi sul territorio nei rapporti con i cittadini dei Paesi terzi. Il progetto è stato realizzato in partenariato con l’Associazione Karibu. Attualmente – conclude l’Assessore Fanti – è in corso l’iter procedurale per l’affidamento della gestione dello sportello Immigrati”.

Ufficio Stampa e Comunicazione Latina, 17 gennaio 2013
Comune di Latina

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto