REGIONALI
Pronta la lista del Pd
Ecco i nomi

Shares

Pd

LATINA – Il Pd ha ufficializzato ieri le candidature per le prossime elezioni regionali. I nomi, già conosciuti da tempi, hanno ricevuto ieri la benedizione dei dirigenti. Nella lista ci sono Giorgio De Marchis per l’asse Bersani – Zingaretti, Enrico Forte in rappresentanza dell’area democratica, Fabio Luciani per l’area Bachelet e Nicoletta Zuliani per il gruppo che fa riferimento a Renzi. Resta aperta la posizione per un possibile quinto candidato in caso di vincita per il ricorso al Tar presentato contro il taglio dei consiglieri regionali deciso dalal Polverini senza il passaggio in Consiglio.

DE MARCHIS – Ho deciso di candidarmi alle elezioni regionali del 24 e 25 febbraio per dare voce a tutti i cittadini perbene che vogliono cambiare le cose. Dopo anni di battaglie dalla parte dei cittadini al consiglio comunale di Latina, credo di essere pronto per portare in Regione la voce del nostro territorio. Il centrodestra ha dimostrato di non essere in grado di governare il Lazio, e i pessimi risultati ottenuti da Storace prima e Polverini poi – tra scandali, economia in ginocchio e debito sanitario alle stelle – sono sotto gli occhi di tutti. Adesso abbiamo la possibilità di voltare pagina. Nicola Zingaretti è il miglior candidato possibile per governare il Lazio. Con lui ho un rapporto di grande stima e amicizia, è una persona seria e un amministratore capace che incarna il cambiamento di cui la nostra Regione ha bisogno. Il mio impegno è quello di lavorare assieme a Nicola con la passione e la voglia di sempre per trovare soluzioni concrete ai tanti problemi della nostra provincia, a cominciare da lavoro, trasporti, sanità, ambiente. Le elezioni del 24 e 25 febbraio sono una grande occasione per riportare Latina e tutto il territorio pontino al centro del Lazio, dopo anni in cui la nostra voce è rimasta inascoltata. Sono convinto che, soprattutto in una fase storica decisiva come questa, le persone oneste e perbene abbiano il dovere di farsi avanti e mettersi in gioco per cambiare le cose. La scelta da fare è chiara, il cambiamento è possibile.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto