RUBATO SULL’APPIA ANTICO CIPPO
Segnava il XLIII miglio della Regina Viarum

Shares

Per rubare il reperto i ladri lo hanno spezzato alla base

 BORGO FAITI – E’ stata irrimediabilmente danneggiata e poi rubata la colonna migliaria romana che segnava il XLIII miglio sull’Appia a Borgo Faiti.  A fare la scoperta nei giorni scorsi, Paolo Palante, titolare del Foro Appio Mansio Hotel, albergo di charme che si trova a pochi metri dal luogo del furto. “Sono profondamente dispiaciuto, sconvolto che un bene archeologico prezioso per il nostro territorio, possa essere portato via così impunemente”, ha commentato.

Il reperto era stato restaurato e collocato in un’aiuola (ora abbandonata) proprio lungo l’itinerario compiuto da San Paolo forse nel 61 d.C. Dopo l’azione dei ladri, resta solo la base del pesante cippo cilindrico che recava un’iscrizione contenete notizie storiche sull’antica Via Appia. “Chi ha agito – ha detto ancora il presidente provinciale di Federalberghi, Galante –  è andato attrezzato di tutto punto, con un camion e forse anche un sollevatore meccanico dato il peso del reperto (circa 600 kg)”.

Nella zona si trovano altre testimonianze dell’Appia romana, tra cui due grandi epitaffi che recano scritte latine.  (foto e notizie storiche da PGSBLOG)

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto