TAGLI ALLA GIUSTIZIA
La battaglia delle toghe chiama in causa i politici

LATINA – Un incontro con i politici per firmare i documenti da inviare al Csm e poi altre due scadenze in agenda: il 18 marzo quando saranno convocati i neo eletti al Parlamento e il 19 marzo per una nuova assemblea. E’ quello che ha deliberato oggi nel corso dell’assemblea l’Ordine degli Avvocati di Latina dopo la protesta di ieri in centro con un corteo che ha percorso le strade della città. Ma a breve, probabilmente a marzo, saranno previste altre manifestazioni di protesta, questa volta a Terracina e Gaeta, i due presidi che rischiano il primo di essere soppresso e il secondo di finire a Cassino. L’invito del presidente dell’Ordine degli Avvocati Giovanni Malinconico per portare avanti la battaglia e difendere la giustizia pontina è rivolto anche ai sindacati e al mondo produttivo.  “Il Foro dopo la manifestazione di ieri – ha spiegato Giovanni Malinconico – ha risposto molto bene, la gente mi è sembrata incuriosita e ha iniziato a porsi d elle domande forse sta capendo – ha concluso Malinconico – che questa è la battaglia di tutti”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto