ELEZIONI
Sesa Amici incontra i notai di Latina

sesa-amiciLATINA – L’onorevole Sesa Amici, candidata alla camera dei deputati nella lista del Partito democratico, ha incontrato i notai del Consiglio notarile di Latina.
“È stato un incontro molto proficuo – commenta la Amici – perché da tempo i notai contribuiscono allo sviluppo dell’Agenda digitale nel sistema Italia mettendo le proprie funzioni a servizio del processo di innovazione. L’informatizzazione è stata avviata con la stipula degli atti pubblici notarili informatici ma deve essere portata a compimento fino ad arrivare alla firma digitale, per andare incontro alle esigenze di tutte le fasce della popolazione, in primis gli anziani”.
Anche il collegio dei notai di Latina ha messo in pratica, per quanto di sua competenza, l’agenda digitale voluta dal Governo facendosi trovare pronto per la stipula dei contratti pubblici di appalto di lavori, servizi e forniture.
“Non pensiamo a nessun provvedimento che svuoti di competenze il notariato in favore dell’avvocatura – ha garantito la Amici alla platea dei notai pontini – piuttosto riteniamo fondamentale la funzione di mantenimento del controllo della legalità sgravando anche la magistratura e alcuni settori della Pubblica amministrazione”.
Sesa Amici riconosce e affida al notariato un ruolo di presidio della legalità e di trasparenza nel mondo sempre più complesso della produzione e del mercato.
In questa direzione i notai hanno sottolineato come sia importante controllare le molteplici transazioni fallimentari e immobiliari che avvengono a Latina.
“Ho proposto un osservatorio – spiega Sesa Amici – che sulla base degli atti notarili permetta di monitorare la realtà della provincia di Latina che si muove intorno a interessi corposi”.
I notai pontini hanno anche presentato all’onorevole Amici un progetto inerente l’attenuazione delle rigidità rispetto alle unioni civili con un registro per le famiglie di fatto. Proposte che partono dalla società civile e rappresentano un ammodernamento fattuale del codice civile in considerazione del mutato sentire della società odierna ridisegnando i rapporti all’interno della famiglia con il ruolo del notariato nella preparazione dei diversi patti sia in tema di famiglia che di successione.
“In questo senso il programma del partito democratico è chiaro – conclude Sesa Amici -. Pensiamo a una norma che recepisca il principio riconosciuto dalla Corte Costituzionale, per il quale tutte le coppie ha diritto a vivere la propria unione ottenendone il riconoscimento giuridico”.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Antonio

    12 Febbraio 2013 alle 0:41

    E’ incredibile come voi notai, casta di sanguisughe legalizzate, siate sempre con le mani in pasta per rubare soldi alle persone per firmare dei fogli prestampati salvati al PC. Fortunati ad èssere protetti da sporchi politici e magistrati, dovreste èssere sterminati!

  2. Anna

    12 Febbraio 2013 alle 10:56

    Pena di morte ai notai? Certo che questo paese non avrà gran lavoratori, ma boia volenterosi a bizzeffe!!!!
    Di questi tempi è un’occupazione che non conosce crisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto