GRILLINI DA DESTRA E DA SINISTRA
A Latina finisce l’era delle elezioni bulgare

La piazza di Grillo a Latina

La piazza di Grillo a Latina

LATINA – In terra pontina molti grillini sono di centro destra. Anzi, lo erano. A dirlo sono i numeri emersi dalle urne delle elezioni politiche. Se infatti il Pd non trascina e arranca, e perde voti a vantaggio del Movimento di Grillo, anche il Pdl crolla. Sono lontane le performance bulgare cui si erano abituati gli esponenti del centrodestra locale: anche Latina ha ricominciato a giudicare. E non basta ricongiungere la costola di Fratelli D’Italia al risultato per risollevare il centrodestra pontino che deve fare ammenda quando Pd e compagni.

Partendo dai voti del Senato, la coalizione di centrodestra conquista il 39,91% dei consensi, per la prima volta al di sotto della soglia del 50%. Il Pdl si attesta al 33,20%. Nella stessa coalizione la formazione Fratelli d’Italia raggiunge invece il 3,76% al Senato. La coalizione di centrosinistra è ferma al 24,09%, con il Pd al 21,16%. Grillo fa il pieno di voti, con una percentuale che supera il Pd e raggiunge il 23,83%. Al Senato la lista Monti si attesta intorno a 7,20% dei consensi. Risultati simili anche alla Camera, dove il centrodestra è al 38,52% dei consensi, con il Pdl al 31,97% e Fratelli d’Italia al 4,05%. Qui i risultati dei soli grillini superano quelli dell’intera coalizione di centrosinistra: 25,54% contro il 22,40% della coalizione guidata da Bersani. Il Pd è fermo al 19,61%. La coalizione di Monti ottiene alla Camera il 9,42% dei consensi, con la lista Monti che supera il 6% e l’Udc scomparsa. Anche il capoluogo segna un tracollo del Pdl: al Senato la percentuale è del 28%, alla Camera del 26,72%, meno del Movimento 5 stelle.

 

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto