PROCESSO GALARDO
Eccezioni della difesa, rinvio a maggio

L'ex vicesindaco Maurizio Galardo

L’ex vicesindaco Maurizio Galardo

LATINA – Rinviato a maggio il processo a Maurizio Galardo, ex vicesindaco di Latina imputato per un presunto raggiro ai danni del sistema sanitario. Ieri una nuova udienza in aula sono state presentate dal collegio difensivo diverse richieste relative all’indagine condotta dalla Procura. Galardo era accusato di aver firmato in qualità di medico diverse ricette per patologie in realtà inesistenti, ma è anche accusato in un diverso filone dell’inchiesta anche di corruzione.

Ennesimo rinvio, dunque, in Tribunale dell’udienza per il noto politico,anche assessore all’Università, dell’ultima giunta Zaccheo  accusato di truffa ai danni del sistema sanitario e anche di tentata corruzione. Insieme a lui sul banco degli imputati ci sono altre sei persone, tutte del capoluogo, coinvolte a vario titolo in un inchiesta condotta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Latina che aveva portato nell’estate del 2010 anche all’emissione di provvedimenti restrittivi nei confronti del noto politico che poi erano stati revocati. Davanti al gup la difesa di Galardo ha sollevato delle eccezioni relative all’inutilizzabilità di alcune attività di indagine che sarebbero state svolte oltre i termini previsti, il giudice Mara Mattioli si è riservata e ha disposto il rinvio al sette maggio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto