BILANCIO REGIONE LAZIO
Zingaretti: carte in regola per liquidità dal Governo

La sede della Regione Lazio

La sede della Regione Lazio

ROMA – “L’approvazione del bilancio, nel rispetto dei tempi strettissimi nei quali siamo stati chiamati ad agire, è un atto che mette in sicurezza la Regione Lazio, evitando il blocco di tutte le spese e consentendole di svolgere la sua funzione di sostegno al territorio. Un bilancio tecnico che, però, rappresenta la base indispensabile su cui costruire l’innovazione e la ricostruzione di questo ente e che, soprattutto, ci consente ora di presentarci con le carte in regola al tavolo del Governo per richiedere la liquidità prevista dal decreto sul pagamento dei debiti nei confronti delle imprese e degli enti locali. Coerentemente con l’agenda di governo, possiamo ora portare avanti la nostra azione di cambiamento a partire dal collegato, incentrato sui tagli ai costi della politica e sulla riorganizzazione e razionalizzazione della macchina regionale. Ringrazio il Consiglio Regionale per il lavoro svolto in questi giorni che, fermo restando il legittimo ruolo di controllo e anche di critica svolto dalla minoranza, è sempre stato costruttivo. L’importante risultato ottenuto oggi è anche figlio dell’impegno, della tenacia e del senso di responsabilità della maggioranza con cui due mesi fa abbiamo vinto le elezioni”. Lo dichiara in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Sull’argomento anche Alessandra Sartore, assessore la Bilancio, Demanio e Patrimonio della Regione Lazio. “Aver approvato Bilancio e Finanziaria in tempi rapidi, tali da consentire al Lazio di poter prendere parte al tavolo del Governo sul decreto 35, per restituire alle imprese e agli enti locali i crediti che vantano dalla Regione in alcuni casi da anni, è una dimostrazione di grande senso di responsabilità e serietà istituzionale. Ora arriva il momento di dare un’anima ai numeri, e di guardare al futuro, mettendo la Regione Lazio sui binari della crescita e dello sviluppo”. “Abbiamo superato brillantemente una strettoia che rischiava di mettere in difficoltà l’intero sistema produttivo e il tessuto sociale dei nostri territori – continua l’assessore – già duramente provati dalla crisi economica. Dai prossimi giorni, con l’esame in commissione della legge 9, il cosiddetto ‘collegato’ sui costi della politica, avremo più margini per focalizzare l’attenzione sul futuro, partendo dalla lotta agli sprechi ma mirando decisamente sull’obiettivo di lasciarci alle spalle la crisi”. “Mi fa piacere, in questa circostanza, rivolgere un ringraziamento sentito all’intero Consiglio regionale, maggioranza e opposizione, per la serietà istituzionale dimostrata in un momento difficile. Sono certa – conclude l’assessore Sartore – che il clima di questi giorni sia un viatico importante per tutti i passi futuri, che affronteremo in piena trasparenza e con la più ampia apertura ai contributi costruttivi di tutti”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto