25 MAGGIO ’44 LATINA LIBERA
Tavola rotonda al Liceo Classico

25_maggio_interventiLATINA –  Il 25 maggio del 1944 Latina è stata liberata dal fascismo. E’ il 25 maggio di sessantanove anni fa quando nell’allora Littoria arrivano gli Alleati e, con loro, la liberazione dalla dittatura e la democrazia. Per commemorare questa data spartiacque per la città l’associazione culturale Rinascita Civile ha organizzato per sabato 25 maggio una conferenza-convegno che si terrà alle ore 11 nell’auditorium del Liceo Classico “Dante Alighieri di Latina.

 Il convegno rappresenta la seconda tappa di un percorso avviato il 25 aprile scorso, in occasione della Festa della Liberazione, nell’ambito della rassegna Lievito. Rinascita Civile, insieme con il giornalista pontino Emilio Drudi, ha lanciato una raccolta di firme per intitolare un luogo di Latina alla data del 25 maggio 1944. «Latina – spiega Felice Costanti, del direttivo dell’associazione, in merito alle ragioni e al senso dell’iniziativa – non ha nulla che ricordi la Resistenza e la Liberazione, nemmeno una targa o una via. Anzi, ha persino perso il ricordo del giorno in cui è stata liberata dal fascismo. Allora vale la pena lanciare un appello alla città intera – istituzioni, politica, università, scuole, associazioni culturali, organizzazioni del lavoro e delle imprese, gruppi di base – per “ritrovare la memoria” e dedicare a quel giorno una piazza, un giardino o, meglio ancora, una scuola. Un luogo importante che ricordi alle generazioni presenti e future il momento in cui Littoria è diventata Latina e la comunità cittadina si è avviata a crescere ispirandosi ai valori di libertà, uguaglianza e solidarietà che sono il fondamento della nostra Costituzione».

L’idea di portare l’iniziativa tra i giovani partendo dagli studenti del “Dante Alighieri” nasce per far conoscere ai ragazzi un pezzo di storia importante del territorio pontino e una data che ha segnato il futuro di Latina, ma soprattutto per costruire un futuro migliore, con uno sguardo consapevole al passato ma nel contempo scevro da nostalgie anacronistiche. Il sodalizio presieduto da Damiano Coletta sceglie ancora una volta come interlocutori i più giovani con la convinzione che il coinvolgimento delle nuove generazioni sia indispensabile per ambire ad un futuro più roseo.

Al convegno, aperto alle classi seconde e terze del liceo di viale Mazzini, parteciperanno in veste di relatori: Felice Costanti per Rinascita Civile, il giornalista Emilio Drudi per il Comitato 25 Maggio “Finisce Littoria, nasce Latina”, Gianluca Ciminiello per l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – sezione di Latina, Luigi Cappelli e Dario Petti per il Gruppo “Storie di Storia”, Anna Maria Tomassini e Stefano Mangullo per il centro studi “Angelo Tomassini” e, in chiusura dei lavori, Pier Giacomo Sottoriva, presidente della Fondazione Caetani. Agli studenti delle classi seconde, che il prossimo anno affronteranno l’argomento nel programma di storia, sarà presentato inoltre un concorso per l’elaborazione di una “ricerca storica” sul tema della Liberazione. Esperti di storia locale, militanti delle associazioni promotrici, saranno a disposizione dei ragazzi e dei loro insegnanti durante tutto il lavoro di ricerca.

 È intenzione degli organizzatori pubblicare e presentare lo studio vincitore del concorso il prossimo 25 maggio 2014, in occasione della ricorrenza del 70° anniversario della data celebrata.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto