LIEVITO, CHIUSURA CON OMAGGIO A JANNACCI

IANNACCILATINA –  Si chiuderà domenica 5 maggio con una serata di tributo in onore di Enzo Jannacci la seconda edizione di Lievito. La rassegna ideata e curata dall’associazione culturale Rinascita Civile ricorderà l’artista milanese recentemente scomparso con una jam session dal titolo “Vengo anch’io” cui parteciperanno alcuni tra gli artisti di Lievito:: le voci femminili del coro “D’Altro canto… nonostante tutto”, Vincenzo Bianchi, Patrizia Pastore e Marco Malagola, Tony Montecalvo, solo per citarne alcuni. Ciascun artista suonerà a sua scelta un pezzo di Jannacci, poi, tutti insieme, si cimenteranno in una performance collettiva. L’appuntamento è alle 21.30 a Palazzo M. La sede della Guardia di Finanza, l’edificio storico simbolo della nascita di Latina, è stato il cuore pulsante della rassegna e sarà per questo anche teatro dell’evento di chiusura di Lievito 2013.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI –  Prima dell’omaggio a Jannacci ci sarà tempo per un’ultima serie di appuntamenti. Restando a Palazzo M, alle 11 si terrà il concerto del quintetto d’archi “Parti Reali”, con Vincenzo Tedesco e Giovanni Panascia al violino, Stefano Azzolina alla viola, Virginia Fiorini al violoncello e Mauro Arduini al contrabbasso. La formazione nasce da una collaborazione decennale tra i suoi componenti, che hanno alle spalle un’ampia esperienza orchestrale e che hanno deciso di aprire un nuovo capitolo della loro vita artistica dando vita a questo ensemble di strumenti ad arco. Per Lievito proporranno un viaggio attraverso la storia della musica per film presentando i risultati sonori dei più validi sodalizi tra registi e compositori, nonché i più belli e acclamati motivi legati a grandi pellicole cinematografiche.

Al concerto del quintetto seguirà un fuori programma: Fabio D’Achille presenterà alle ore 12 il libro “Bambini all’Inferno” di Cecilia Gentile. Il volume, pubblicato da Salani Editore, è un’inchiesta condotta sul campo dall’autrice, giornalista de La Repubblica, sulla drammatica situazione dei bambini a Gaza e nei Territori Occupati della Palestina. La Gentile ha voluto testimoniare il dolore appena sussurrato dei piccoli rifugiati palestinesi, che nascono e crescono in un non luogo dove la tutela dei diritti fondamentali si piega alla violenza del quotidiano.

 Sempre a Palazzo M è atteso uno dei più grandi maestri del panorama fumettistico italiano. Gian Alfonso Pacinotti, in arte Gipi, incontrerà il pubblico di Lievito alle 17. Riconosciuto anche a livello internazionale come uno dei migliori autori di graphic novel, nel 2011 Gipi esordisce dietro la macchina da presa con “L’ultimo terrestre” e da allora il cinema non lo ha più abbandonato. Gli inizi di una carriera destinata a divenire brillante, le soddisfazioni, le sperimentazioni e i progetti futuri saranno alcuni degli ingredienti dell’incontro a tu per tu con il disegnatore e regista toscano.

 La sezione “Arte & Teatro” chiuderà al Moderno, in via Sisto V, con la proiezione alle 18 del documentario “Under Construction – I Giovani di Latina verso il domani” diretto dal fotografo Tonino Mirabella. Seguirà alle 19.30 lo spettacolo “La Costruzione” di Roberto Russo, con Sara Pane alla regia. La compagnia Luna Nova, diretta e presieduta da Roberto Becchimanzi, affronta a viso aperto il tema dell’omosessualità.

Il costo del biglietto d’ingresso è di 10 euro, di 8 il ridotto per under 18, over 65 e titolari della tessera “Lievito anch’io”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto