MOZZARELLA SCADUTA E CONSERVANTI “OCCULTI”
Maxi sequestro del Nas a Latina

Nas

Nas

LATINA – Due tonnellate di formaggio a pasta filata, confezionato e pronto per la commercializzazione, sono state sequestrate in un caseificio del capoluogo pontino dai carabinieri del NAS. La mozzarella era ottenuta dalla lavorazione di cagliata, di provenienza tedesca, alla quale era stato addizionato il conservante «sorbato di potassio» (sigla E202) che però non era indicato nella documentazione aziendale e sull’etichetta apposta sulle confezioni del prodotto finito.

Il Nucleo Antisofisticazione di latina ha anche sequestrato presso un altro caseificio in provincia di Latina  350 chili di mozzarella di bufala, residuo – non commercializzato – di una precedente produzione che, nonostante fosse destinato ad essere smaltito come rifiuto, era stoccato all’interno di una cella frigo insieme ad altri prodotti caseari pronti per la distribuzione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto