POST-ELEZIONI, TERRA LAVORA ALLA GIUNTA
Accordi e alleanze a Formia e Sabaudia

fascia-tricoloreA poche ore dal risultato delle urne, la politica è in fermento ad Aprilia, Formia e Sabaudia. Nella città più grande della provincia dopo il capoluogo, replica il trionfo delle civiche che aveva visto la vittoria fuori dagli schemi di Domenico D’Alessio.

APRILIA – “Nelle prossime ore avvierò con la mia coalizione i confronti di rito per la formazione della giunta comunale”. E’ già all’opera Antonio Terra, neo sindaco di Aprilia, con un anno di esperienza sulle spalle dopo aver fatto le funzioni di primo cittadino in seguito alla morte dell’ex sindaco Domenico D’Alessio. Ora però la città lo ha scelto e il peso della responsabilità aumenta: “L’importante risultato che la nostra coalizione di riscatto civico ha ottenuto all’appuntamento con le urne raddoppia da oggi le nostre responsabilità nei confronti della Città di Aprilia – assicura Terra aggiungendo –  non abbiamo scritto il libro dei sogni, abbiamo piuttosto posto le basi progettuali per il risanamento igienico-sanitario delle periferie, per un piano di edilizia scolastica che prevede anche la costruzione di una nuova scuola media, abbiamo infine scelto la via dell’ecosostenibilità ambientale rifiutando la politica delle speculazioni e del saccheggio del territorio.

A FORMIA – Invita all’accordo con il Pdl, l’Udc Aldo Forte soddisfatto del risultato del partito che solo alle politiche sembrava spazzato via per sempre. “L’Udc è vivo”, aggiunge l’ex assessore regionale, in campo per sostenere la corsa al ballottaggio di Maurizio Costa il candidato delle liste civiche che ha conquistato al primo turno il l 28, 52% delle preferenze e dovrà vedersela con Sandro Bartolomeo già sindaco, in svantaggio con il 25,41%. Entrambi sono già al lavoro per preparare il duello finale. Proprio il 22% del Pdl di Erasmo Picano sarà fondamentale per conquistare la poltrona più alta del consiglio comunale.

A SABAUDIA – Annuncia dieci giorni di campagna elettorale porta a porta, Maurizio Lucci, il candidato di Sabaudia che ha fatto boom con la sua lista civica “Per Lucci sindaco”. Al momento è “sotto”, superato di quattro punti dal candidato del Pdl Giovanni Secci. Il gruzzolo di voti più consistente da conquistare è quello degli elettori che hanno accordato la preferenza a Giada Gervasi. Il duello ora è tutto nel centro destra, tra Pdl da una parte e Fratelli D’Italia dall’altra,  e il risultato finale dipenderà soprattutto dalle scelte individuali degli elettori, che in tanti potrebbero scegliere anche di disertare le urne.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto