AULA DI ASCOLTO PROTETTO
Oggi l’inaugurazione al Tribunale di Latina

Inaugurazione aulaLATINA – E’ stata inaugurata oggi l’aula di ascolto protetto per i minori presso il Tribunale di Latina, finanziata dal Soroptimist International Club. Il taglio del nastro, da parte del presidente nazionale dell’associazione, l’avvocato Flavia Pozzolini di Firenze, è avvenuto alla presenza del presidente del Tribunale Giuseppe D’Auria, del sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi e di numerose autorità civili, militari e religiose. “Oggi è una giornata importante, ma anche un po’ grigia – ha detto il presidente D’Auria durante il suo intervento – perché, se si ha bisogno di un’aula protetta per i minori all’interno di un Tribunale è perché, spesso, sono proprio loro le vittime di tragedie familiari e di dispute fra genitori. Questa inaugurazione è quindi anche un momento di riflessione su un fenomeno triste. Spesso poi gli episodi di violenza sono anche una conseguenza dell’attuale crisi economica e sociale. Devo comunque ringraziare l’associazione del Soroptimist per l’importante gesto, utile per l’anello più debole della società, ma anche simbolico. Per una volta, infatti, si cambia mentalità nel rapporto con lo Stato: non si chiede, ma si da qualcosa allo Stato per una utilità pubblica”. Nel suo discorso la presidente del club Soroptimist di Latina, la prof.ssa Gilda Donati Bellini, ha ringraziato tutte le donne del gruppo per l’importante sostegno economico e per gli sforzi compiuti negli ultimi mesi per la realizzazione del progetto che – ha ricordato – è stato proposto a livello nazionale dal presidente nazionale, l’avvocato Flavia Pozzolini, la quale da donna e lavoratrice del settore della giustizia, ben ha individuato una delle maggiori problematiche dei tribunali italiani, in  termini di costi, ma anche di compatibilità sociale. “Siamo donne che lottano per i diritti delle donne – ha detto Gilda Donati – per la tutela della maternità e dell’infanzia, che sono anche un dovere sociale. E’ un piacere essere qui oggi, vedere questa grande partecipazione e riuscire a ringraziare tutti per l’impegno. Oltre al Comune di Latina, che si è occupato dei tendaggi, ed all’imprenditore Giuseppe Esposito che si è fatto carico di una parte delle spese, devo ricordare il grande aiuto datoci a livello formale dalla dott.ssa Franca Battaglia, che ci ha aperto i ponti con il Ministero ed anche all’ex presidente del Tribunale Guido Cerasoli per la disponibilità”. “Sono orgogliosa di essere qui oggi – ha detto invece la presidente Pozzolini – Questa è la 35esima aula, delle 48 previste, che inauguriamo in tutta Italia. Dotiamo il Tribunale di uno strumento che permetterà, oltre alla privacy di un minore durante una deposizione per un processo, di  risparmiare denaro pubblico. Come esempio prendo il caso del Tribunale di Torino: 700 euro spesi per ogni seduta d’ascolto protetto per la tutela dei minori, per cinque volte a settimana. Vale a dire circa 140mila euro all’anno. Tradotto su scala nazionale, le cifre possono arrivare a sei zeri”. Dopo la benedizione dell’aula da parte di don Mario Sbarigia, vicario del vescovo della diocesi di Latina, il taglio del nastro e l’apertura delle porte. La piccola stanza, a misura di bambino, è dotata di un impianto multimediale collegato all’aula di assise ed è stata arredata con mensole e quadri colorati per un ambiente più consono alle esigenze della tenera età dei piccoli testimoni.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto