FURTI AL CONSORZIO DI BONIFICA
Danni per 25mila euro agli impianti

La sede del Consorzio di Bonifica a Latina

La sede del Consorzio di Bonifica a Latina

LATINA – Troppi furti al Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino, quattro solo negli ultimi dieci giorni. I ladri di rame hanno preso di mira i più importanti impianti d’ irrigazione tra i quali la Centrale Piegale e il Sisto Linea 3° Bacino. Pesanti i danni che l’ente ha stimato in circa 25mila euro. I vertici  hanno chiesto un incontro al Prefetto.

“Questi continui furti –  afferma il Direttore Generale del Consorzio Michele Meloni –  ci fanno male sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista dei servizi erogati. Il rame rubato negli impianti, infatti, ci ha costretti, come nel 3° bacino, persino a sospendere l’erogazione del servizio di irrigazione collettiva con conseguente danno a tutte quelle attività agricole che gravitano in quella zona”.

Il Consorzio dall’inizio del 2013 ha subito anche frequenti furti di gasolio, sia dai mezzi stessi che dalla sede di Pontemaggiore: “Non possiamo rimanere da soli” – afferma il Presidente Carlo Crocetti – Il Consorzio è un patrimonio del territorio e come tale dovrebbe essere considerato. Chiediamo più rispetto ed anche una maggiore tutela in termini di sicurezza. Non è ammissibile – prosegue il Presidente Crocetti – che un comparto come quello agricolo, già pesantemente in difficoltà, debba sopportare ulteriori disservizi, come l’inattività forzata degli impianti di irrigazione, per colpa di persone alle quali poco interessa la salvaguardia del territorio e del benessere collettivo. Per questo, conclude Crocetti, abbiamo chiesto un incontro urgente al Prefetto di Latina per attenzionarlo su tale situazione non più tollerabile e affinché possano essere poste in essere tutte le opportune azioni di tutela”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto