IL SALUTO DEL VESCOVO A LATINA
Petrocchi: “Grazie, scusate e vi voglio bene”

 PETROCCIìHI IN CURIALATINA – Il vescovo saluta Latina. In una lunga (e inedita) conferenza stampa che si è tenuta questa mattina, Monsignor Giuseppe Petrocchi, ormai Arcivescovo metropolita a L’Aquila ripercorre i quindici anni trascorsi alla guida della Diocesi, definendoli benedetti, e sempre indirizzati a rafforzare la coesione della chiesa pontina.

“Lascio una chiesa più “una” – ha detto visibilmente commosso”, confermando che resterà per un tempo indefinito amministratore apostolico da Latina, fino alla nomina del nuovo vescovo. La partenza dal capoluogo è prevista per i primi di luglio,  mentre il 29 il Papa gli consegnerà il “Pallio” (il paramento  costituito da una striscia di stoffa di lana bianca avvolta sulle spalle) che rappresenta la pecora che il pastore porta sulle sue spalle e che spetta ai Vescovi Metropoliti.

“Lascio anche una terra splendida e  sono davvero onorato di aver potuto lavorare a contatto con questa gente. Vi porto con me, non con una memoria nostalgica, ma come presenza. So che a L’Aqulia mi aspetta un’impresa faticosa alla quale però ho detto subito il mio sì incondizionato”.

Sentiamo le sue parole di saluto ASCOLTA L’AUDIO petrocchi saluto

Nel bilancio tracciato anche poche parole per la Nuova Curia, il palazzo che è stato bersaglio di critiche per le sue dimensioni: “Svolge la sua funzione. E’ stato concepito come luogo di incontro e lo è:  solo nel 2012 ha ospitato 35650 persone, il che dimostra che è diventato un punto di riferimento importante non solo per la comunità religiosa, ma anche per quella civile. Inoltre è tutto pagato, non lasciamo debiti”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto