MEETING DEL VOLONTARIATO
Successo per la quinta edizione

comune-latina-con-pallaLATINA – Si è tenuto a Latina dal 13 al 15 giugno il 5° Meeting del Volontariato organizzato dall’Osservatorio del Volontariato e dall’Osservatorio della Promozione Sociale del Comune di Latina.

I lavori si sono aperti con un Convegno organizzato dall’Osservatorio del Volontariato dal Titolo “Vieni con Noi- Cultura e Ruolo del Volontariato, inclusione e integrazione nella cittadinanza attiva”. Convegno che ha portato a Latina vari Relatori da fuori città. Sono state approfondite le tante tematiche che ruotano attorno alla solidarietà e chiariti alcuni punti.

Il Moderatore Dr. Giovanni Sansone , ha legato con un filo di Arianna tutte le relazioni, partendo dal Prof. Di Sauro su Handicap e sessualità, che ha proposto: ….. Esiste la sessualità nella disabilità? La domanda, in realtà provocatoria, ha affrontato un tema da sempre dibattuto ma con scarse implicazioni educative, cliniche e sociali. La relazione ha offerto uno “squarcio” sul tema ed ha indicato alcune possibili metodologie di intervento….l’Avv. Michela Iazzetta con un indagine approfondita sulla Legge 104 ci ha detto: “…c’è molto da dire, ma ormai la Legge è vecchia e bisognerebbe rimetterci le mani..”. E’ stato poi trattato il tema della gratuità dalla Dr.ssa Mariateresa Marsura …Ma quanto costa la gratuità? Ma quanto vale la gratuità? Questi i due quesiti da cui sono partite le riflessioni educativo-pedagogico e socio-valoriali della relazione…. E’ la logica del servizio all’altro che guida la volontà all’azione e, in una società come la nostra, votata al consumismo…” Questa mi sembra davvero una bella sfida! Ma quanto CI COSTA? ecc.

Tutte tematiche che hanno interessato profondamente le Associazioni presenti, che hanno partecipato numerose da entrambi gli Osservatori.

Abbiamo voluto esternare solo alcuni accenni delle Relazioni, che hanno riempito il pomeriggio, tra cui ancora; “ Essere volontari al giorno d’oggi come esperienza solidale”; – il Dr. Antonio Salpietro del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile con un intervento sulla partecipazione progettuale in aiuto della disabilità iniziative intraprese dal Dipartimento in collaborazione con la Consulta Nazionale del Volontariato sulla disabilità in emergenza , la Dr.ssa Olga Madaro per la Comunità di S. Egidio sul rapporto tra volontariato e amici dei poveri e, Don Giordano Pisanelli sul volontariato Senior ci ha detto: “ …C’è un’Italia che spesso non compare sulle cronache dei giornali, non pesa politicamente, non fa “notizia” ma “fa” la differenza. Un’Italia che sa esprimere una discrezione, una tenace volontà di resistere, in questi periodi di crisi, e lo fa non con la sciocca chiusura in sé, ma con il dono del proprio tempo libero offerto per venire incontro all’Altro. È l’Italia del Volontariato, e soprattutto di un volontariato dai “capelli bianchi” che si spende ogni giorno in piccole azioni che danno un po’ di ossigeno alle famiglie, ai giovani, ai disabili, agli anziani non autosufficienti…”

Insomma…in conclusione della giornata è stato precisato dal Presidente dell’Osservatorio del Volontariato Anna Raccuja, – “ Noi volontari siamo un punto di riferimento per tutti, e per Latina un assist fondamentale.

Perché Latina questa giovane ottantenne, possa competere con armi nuove e pareggiare i conti con la mancanza di servizi (familiari, sociali, sanitari, culturali, ecc) ha bisogno di noi.

E noi che siamo volontari, abbiamo bisogno di svolgere quanto ci sentiamo di dare. Oggi il progresso sta facendo cambiare pelle anche a Latina, ma i problemi restano, le carenze ci sono… è inutile nasconderci dietro il dito, non è solo un fatto economico. Anche se le istituzioni fossero più presenti, la cultura della solidarietà manca…

Ed è su questo che bisogna lavorare… dobbiamo impegnarci tutti.

Rivolta poi alle istituzioni: – “Non abusate di noi! Nonsfruttateci! Auguratevi che possiamo essere sempre tanti! Aiutateci a crescere e sosteneteci in quel poco di cui abbiamo bisogno. Quale piantina potrebbe crescere forte… senza acqua?

Noi, siamo molto comprensivi, sempre pronti per Latina, per il Paese, per ogni calamità, per ogni evenienza e disponibili sempre 24 ore al giorno in tutti i settori, i servizi, le persone sole, i poveri . i disabili e per chi chiederà il nostro aiuto… Ma comprensivi…siatelo anche Voi!… grazie Latina!

Il 14 giugno nella assolata Piazza del Popolo, le Associazioni diProtezione Civile iscritte all’Osservatorio del Volontariato Comune di Latina si sono ritrovate per alcune esercitazioni pubbliche. Tra cui il Gruppo San Marco con prestazione dell’autoambulanza,– sono state fatte prove di simulazione di incidente stradale con estricazione dell’infortunato dall’automezzo e respirazione cardio polmonare con l’utilizzo del defibrillatore – l’Associazione la Fedelissima, con prove antincendio e ancora Gruppo Passo Genovese per la ricerca delle persone – Gruppo Soccorso Pontino con la partecipazione dei volontari . Manifestazione passata in sordina, senza Gruppo Comunale, ma con la presenza dell’Assessore Di Cocco alla Protezione Civile, che si è cimentato in prima persona, nello spegnimento dell’incendio.

Il 15 giugno sempre in Piazza del Popolo, sotto il Palazzo Comunale, si sono ritrovate tutte le Associazioni di Volontariato e di Promozione Sociale per varie performance, nella giornata conclusiva del Meeting della Solidarietà organizzato dagli Osservatori del Volontariato e della Promozione Sociale del Comune di Latina. Le Associazioni di Promozione Sociale erano presenti con stands espositivi ed hanno organizzato varie attività tra cui: letture animate per bambini, laboratorio psicoeducativo, performance e laboratori pittorici. La giornata è stata seguita da molte persone e bambini che hanno partecipato con allegria ai vari laboratori ed hanno ballato insieme la “Zumba” ed altri balli seguendo le animatrici dell’Associazione Smile. Le Associazioni, attesta la Presidente dell’Osservatorio della Promozione Sociale Gilda Iadicicco, hanno potuto dare un segno tangibile della loro presenza e del lavoro che svolgono nel tessuto sociale della nostra città. Diamo, quindi, appuntamento al prossimo anno.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto