PARCO SAN VALENTINO
Nuovamente distrutte le giostre

Shares

Percorso-tubo2_bucatoPanchina_distruttaCISTERNA – Giochi appena comprati o riparati e di nuovo distrutti o fortemente danneggiati.

Ancora una volta dei vandali, presumibilmente nella notte tra domenica e lunedì, hanno preso di mira il parco nel quartiere San Valentino distruggendo giochi e strutture varie a danno delle casse comunali e dei bambini e frequentatori del parco che così, in queste giornate di vacanza dalla scuola, non potranno usufruire di giochi dove divertirsi e socializzare o godere del fresco serale seduti su una panchina.

Distrutta una torre con scivolo, fortemente danneggiata l’altra per il fuoco appiccato ad alcune parti in legno ed altre in plastica oltre che destabilizzati gli infissi sulla piattaforma in cemento; parzialmente asportata la pavimentazione antiurto posta alla base dei giochi, danneggiate le funi che sorreggono il ponte tibetano, rubati alcuni elementi, divelte tutte le doghe in legno di una panchina.

Danni anche nell’area giochi all’angolo tra viale America e via Monti Lepini dove solo quattro giorni prima erano stati riparati o sostituiti dei giochi precedentemente danneggiati o rubati.

Amareggiato il Sindaco Antonello Merolla: “Ancora una volta siamo costretti ad intervenire per risistemare le aree giochi per bambini a seguito di atti vandalici commessi da soliti ignoti per un discutibile e soprattutto dannoso divertimento. Ingente è l’entità dei danni subiti e soprattutto priveranno, per un tempo oggi non definibile, i bambini di un sano divertimento con le famiglie e gli amici.

Rivolgo nuovamente l’appello affinché, anche in virtù del periodo di difficoltà economiche che stiamo attraversando, si ponga maggior rispetto verso i beni pubblici, soprattutto quelli destinate ai bambini.

Visto il continuo ripetersi di simili atti, sicuramente dovremo prendere delle decisioni drastiche come la recinzione delle aree e la loro sorveglianza diretta. E’ disarmante dover ricorrere a simili interventi.

La sicurezza ed il contenimento di questi atti che danneggiano l’intera comunità non devono essere fatti solo dall’amministrazione comunale e dalle forze dell’ordine, ma richiedono la partecipazione ed il buon senso di tutti. Pertanto – conclude Merolla – chiedo aiuto a tutti i cittadini di Cisterna affinché ci sia più rispetto verso il decoro ed il buon mantenimento della cosa pubblica, ancor di più se ad usufruirne sono i bambini”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto