PIANO DEGLI ARENILI
Fioravante: “Si rischia una privatizzazione imponente del lido”

La spiaggia di Latina

La spiaggia di Latina

LATINA – “Con il nuovo piano degli arenili, che arriverà in consiglio comunale il prossimo martedì (4 giugno), una buona parte di spiaggia libera verrà data in affidamento a stabilimenti e privati. Una decisione, questa, che rischia di mettere in seria difficoltà le famigli E che fino allo scorso anno frequentavano la spiaggia libera di Latina”. E’ l’allarme lanciato dal consigliere de Il Patto del Comune di Latina Marco Fioravante

“Leggendo il progetto– afferma Fioravante – già si possono sottolineare le ripercussioni sociali visto che nel progetto è previsto un aumento importante degli stabilimenti balneari con conseguente privatizzazione di una buona parte di spiaggia compresa tra Foceverde e Capoportiere. Una soluzione, questa, che sicuramente andrà a colpire in maniera importante tutte quelle famiglie che, fino allo scorso anno, frequentavano la spiaggia libera”. Stando ai prezzi dello scorso anno un ombrellone costa 20 euro, e una sdraio 5 euro. Lo scorso anno, infine, affittare lettino e ombrellone per l’intera stagione poteva costare fino a 750 euro. Per una normale famiglia di quattro persone, quindi, è facile arrivare a spendere 50-60 euro al giorno tra le attrezzature a noleggio, il parcheggio ed un panino.

“Credo che l’amministrazione, in questo momento di difficoltà economica – afferma il consigliere Marco Fioravante –, debba pensare anche a chi vorrebbe continuare a frequentare il lungomare di Latina senza spendere cifre proibitive. Proprio per questo credo si debbano mettere in campo delle soluzioni che aiutino i residenti nel comune di Latina a spendere meno nei parcheggi e ad avere delle agevolazioni nell’utilizzo delle spiagge. Una vera riorganizzazione dei nostri arenili, quindi, credo debba per forza passare attraverso un’attenta valutazione sociale ed economica delle scelte organizzative che si andranno a prendere da oggi e per i prossimi anni”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto