SENTENZA ETERNIT A TORINO
Battaglia vinta anche per famiglie pontine

Familiari delle vittime all'interno del palazzo di Giustizia di Torino durante l'ultima udienza prima della lettura della sentenza del processo d'appello Eternit, Torino, ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Familiari delle vittime all’interno del palazzo di Giustizia di Torino
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

LATINA – Tocca anche la provincia di Latina la sentenza della Corte di Appello di Torino che condanna il magnate dell’eternit Stephan Ernest Schmidheiny a 18 anni di reclusione. per la morte di migliaia di cittadini e lavoratori, ai quali ha somministrato amianto per anni. Tra le vittime dell’Eternit anche alcuni cittadini dell’Agro Pontino, che si erano trasferiti a Casale Monferrato per lavorare nella grande fabbrica dell’amianto e che sono deceduti, ma che oggi hanno ottenuto giustizia.

La sentenza incoraggia la battaglia delle vittime dei familiari – dichiara l’Avvocato di Latina Ezio Bonanni, tra i difensori di parte civile nel processo Eternit e presidente dell’ONA – L’Osservatorio Nazionale Amianto proseguirà la sua battaglia per avere giustizia per le altre vittime”

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto