APPROVAZIONE DEL BILANCIO
Interviene Maietta

Shares
Pasquale Maietta

Pasquale Maietta

LATINA – Il deputato ed assessore al bilancio del Comune di Latina, on. Pasquale Maietta, interviene in merito all’approvazione del bilancio comunale.

“Premesso che è nell’interesse di tutti, mio e del sindaco per primi ma anche della maggioranza, dell’intero Consiglio, della città, procedere all’approvazione del bilancio di previsione nel più breve tempo possibile per evitare che il Comune operi in esercizio provvisorio, è necessario prendere atto che il ritardo nell’approvazione del documento contabile è dovuto a fattori che sono comuni a tutti gli enti locali a livello nazionale e che, non a caso, hanno portato il Governo a fissare la proroga dei termini al 30 settembre.

Lo slittamento dei termini – continua l’assessore Maietta – è stato decretato in seguito alle novità sui criteri di riscossione delle imposte, in particolare l’Imu, e sulla forte incertezza che regna anche attorno alla Tares e sull’intera fiscalità locale che il Governo centrale intende ridefinire.

Sottolineo che proprio in considerazione del quadro ancora incompleto e confuso della finanza locale, specie in tema di entrate, la proroga del termine per la predisposizione dei bilanci di previsione dei Comuni è stata chiesta e ottenuta dall’Anci nazionale perché tutti i Comuni d’Italia sono alle prese con le stesse difficoltà.

La nostra maggioranza, a partire dalla Commissione bilancio, sta lavorando alacremente per affrontare tutte le problematiche sul tavolo.

Non condivido, invece, e mi sorprende il fatto che Alessandro Calvi, capogruppo del PdL, abbia usato una conferenza stampa a carattere politico per fare alcune affermazioni sul bilancio, quando avrebbe potuto farlo nelle quotidiane riunioni che svolgiamo in Comune su questi argomenti. Mi auguro e sono convinto che Calvi abbia voluto fare quelle affermazioni nell’interesse della città, per cui tutti noi stiamo lavorando, e non per qualche rivendicazione di carattere personale”.

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto