L’ESTATE AL MODERNO
Sabato il secondo appuntamento

Shares

locandina_Arena_al_ModernoLATINA – Dopo l’esilarante commedia “E’ tutta colpa di zia Amelia” andata in scena lo scorso giovedì 27 giugno, al Teatro Moderno di Latina torna “Arena al Moderno”, la rassegna ideata da Roberto Becchimanzi e Gianluca Cassandra, con il secondo ed imperdibile appuntamento.
Sabato 6 Luglio alle ore 21:00 sul palcoscenico all’aperto del Moderno, Via Sisto V, angolo Piazza San Marco, andrà in scena la Compagnia “Piccolo Teatro al Borgo” di Cava dei Terreni con “La fortuna con l’Effe Maiuscola” di Eduardo De Filippo e Armando Curcio, regia Mimmo Venditti.

La commedia narra le disavventure di Giovanni Ruoppolo che, pur di vivere dignitosamente, s’è inventato un lavoro: procura qualunque tipo di certificati facendo ore ed ore di fila. Un giorno accetta dei pochi denari che un marchese è disposto a versargli perché legittimi la posizione di un giovanotto, figlio naturale, riconoscendolo come figlio suo: ma dovrà rinunciare ai milioni di un’eredità (che arriva dall’America, la quale andrà proprio al giovanotto che lui ha riconosciuto come figlio. Andrà in carcere per aver dichiarato il falso, ma quando uscirà troverà i milioni ad aspettarlo. Del resto, che cos’è il carcere di fronte alla vita che lui ha condotto fino ad ora?

L’appuntamento successivo è in programma per l’11 Luglio 2013 ore 21:00 in scena la Compagnia “Costellazione” di Formia con “Chocolat”, testo di Roberta Costantini, liberamente ispirato a Chocolat di Joanne Harris e all’omonimo film di L.Hallström, drammaturgia e regia Roberta Costantini

Il costo del biglietto singolo è di 13 euro.
E’ possibile acquistare il biglietto tutti i giorni presso il botteghino del Teatro Moderno di Latina in via Sisto V, angolo piazza San Marco, dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 19.30 (tranne il lunedì mattina).
Per ulteriori informazioni: 0773.471928; 346.9773339 oppure visitare il sito Internet www.modernolatina.it; e le relative pagine di Facebook e Twitter.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto