OPERAZIONE ANTICRACKER
Arrestato un pontino

Shares

polizia-postaleLATINA – E’ residente a Latina, anche se originario di Roma, uno degli arrestati dalla Polizia Postale, nell’ambito dell’operazione anti cracker che ha sgominato una banda che aveva attaccato siti aziendali e istituzionali, fra cui quelli del tribunale di Milano e della polizia penitenziaria. È questa l’accusa mossa al gruppo di “cracker” “LndTm 2013”, nell’ambito del quale la polizia postale ha eseguito tre arresti e ha denunciato uno dei membri per accesso abusivo a sistemi informatici e danneggiamento di informazioni, dati e programmi informatici.

Secondo le indagini del Centro anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche, gli arrestati sono i responsabili di diversi attacchi che risalgono allo scorso febbraio. Durante l’operazione svolta in tante città italiane, sono stati sequestrati pc e altri dispositivi utilizzati per i blitz informatici.

Oltre al 38enne residente a Latina, sono stati arrestati un 32enne originario della Sicilia e residente a Reggio Emilia e un 26enne di Milano. Denunciato un 29enne di Bari.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto