SENTENZA EGO ECO
Cinque anni a Del Balzo e Ciummo

La sede distaccata di Gaeta

La sede distaccata di Gaeta

GAETA – Il giudice del Tribunale di Gaeta ha emesso oggi le condanne per i sette imputati nel processo Ego Eco, sulla gestione dei rifiuti nel Comune di Minturno. Lo scandalo era emerso nell’ottobre del 2010 e aveva portato all’arresto di amministratori, tecnici e dirigenti della società appaltatrice Ego Eco.
Le accuse contestate sono: frode nell’esecuzione degli appalti pubblici e truffa ai danni dello Stato. Condannato a cinque anni il patron della Ego Eco Vittorio Ciummo, così come Romolo Del Balzo, ex consigliere regionale Pdl, ed ex presidente del consiglio comunale di Minturno, accusato di aver favorito la società consentendole di ricevere somme maggiorate rispetto al servizio reso. Tre anni e sei mesi per Liberato De Simone, tre anni per Carmine Violo e per Giuseppe Sardelli, due anni e sei mesi per Anacleto Fini, Gerardo Ruggeri e Augusta Ciummo, due anni per Anna Romano.
Sono stati assolti Michele Camerota e Giuseppe Papa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto