ROMA – LATINA
Pastore: “Senza quest’opera siamo destinati a morire”

Un tratto della SR 148

Un tratto della SR 148

LATINA – La Roma – Latina e la Cisterna – Valmontone sono due opere fondamentali per il nostro territorio. Ne è convinto  Salvatore Pastore, segretario provinciale della Feneal Uil che vuole vedere realizzata l’opera perchè altrimenti la provincia di Latina “potrebbe morire”. La Pontina infatti è diventata poco più che una strada provinciale e questo certo non favorisce i trasferimenti di persone che magari volgiono venire a passare qui qualche giorno di vacanza.

Inoltre può rappresentare un volano essenziale per le imprese che lavorano nel settore edile, molto in difficoltà in questo periodo, in particolare sul nostro territorio.

L’intento del sindacato è quello di studiare protocolli d’intesa per fare in modo che le aziende locali siano coinvolte nella realizzazione, magari per la fornitura di materiali, di manovalanza o di qualsiasi cosa servirà all’azienda che vincerà il bando europeo.

“Chiederemo anche un tavolo in prefettura – afferma Pastore – quello che chiediamo ora è un impegno serio della politica per intervenire e fare tutti nei tempi giusti”. Il presidente Nicola Zingaretti è stato invitato ad un convegno che si svolgerà dopo l’estate con i sindacati e gli enti interessati alla Roma – Latina.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto