COMMISSARIATA L’ARES
Nominato Nicola Spada

Enrico Forte

Enrico Forte

LAZIO – I presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha commissariato l’azienda regionale Ares 118. “Un atto che rappresenta un passo avanti importante verso la riorganizzazione del servizio di emergenza-urgenza nel Lazio e in particolare nella nostra provincia, servizio che avevamo duramente contestato a causa delle gravi carenze che mostrava per quanto riguarda la dislocazione di postazioni e mezzi sul territorio”, afferma il consigliere regionale del Pd Enrico Forte che plaude alla decisione di nominare Nicola Spada commissario dell’azienda regionale dei soccorsi con l’incarico di riorganizzare la rete dell’emergenza sanando le attuali inadempienze così come richiesto peraltro dai dirigenti dei Ministeri dell’Economia e della Salute nelle loro osservazioni.

“Il commissario – sottolinea Forte – dovrà assicurare il corretto svolgimento del servizio di soccorso in emergenza-urgenza nel Lazio e sovrintendere al corretto espletamento della gara europea per l’affidamento del servizio ad imprese esterne dopo il ritiro della Croce Rossa, un servizio che dovrà garantire una efficace rete di soccorso diversamente da quanto previsto dal piano entrato in vigore il 1 settembre scorso che ha eliminati il personale medico dalle ambulanze e dislocato la auto mediche in maniera tale da non garantire la rapidità degli interventi sul territorio della provincia di Latina. L’obiettivo è quindi quello di fare in modo che l’Ares lavori con regole certe e con una rete di emergenza funzionante visto che il decreto prevede espressamente l’avvio della gara europea ed il superamento della attuale situazione di precarietà potenziando le ambulanze necessarie ai bisogni della cittadinanza, con proprio organico e relativo personale e procedendo se necessario alla stabilizzazione del personale precario e a eventuali nuove assunzioni. La tempestiva decisione di Zingaretti – conclude il consigliere regionale del Partito Democratico – dimostra dunque la sensibilità dell’amministrazione regionale nei confronti dei territori e rassicura sul futuro del servizio 118 che, in caso contrario, rischia di non fornire garanzie di adeguata assistenza ai cittadini della provincia di Latina”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto