CASA DI PROSEGUIMENTO
Consegnati due appartamenti a donne vittime di violenza
AUDIO

Shares

casa proseguimento di giorgiLATINA – Sono stati inaugurati oggi i due appartamenti in via Gloria a Latina, nello stabile dell’Ater che verranno sfruttati come case di prosecuzione per donne vittime di violenza. Al momento sono due le donne aiutate che abitano nello stabile insieme ai loro figli. Potranno trovare alloggio qui, per almeno sei mesi, tempo in cui si spera questa donne possano trovare un lavoro e stabilirsi in appartamenti in affitto. Le richieste arrivate in pochissimo tempo, sono già 17, nel 50% dei casi si tratte di straniere, le altre sono italiane.

Un importante risultato per il Comune di Latina hanno spiegato l’assessore alle politiche sociali Patrizia Fanti e il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi

ASCOLTA

di giorgi casa di proseguimento

fanti casa proseguimento

L’Ater di Latina ha messo a disposizione gli alloggi che il comune di Latina ha poi assegnato all’Associazione Donna Lilith che gestisce il progetto. “Nelle case di prosecuzione – ha spiegato Maria Marinelli, vice presidente del centro Donna Lilith di Latina – vengono ospitate donne che hanno già passato un periodo in una casa rifugio, ossia in una struttura dopo possono vivere una vita sicura subito dopo l’uscita da situazioni di violenza quotidiana. Nelle case di prosecuzione si preparano a tornare a vivere una vita normale”.

ASCOLTA MARINELLI E LA RESPONSABILE DELLA CASA DI PROSEGUIMENTO, LA DOTTORESSA TRUFFO

casa proseguimento dott truffo

casa proseguimento marinelli lilith

La struttura sarà avviata grazie ad un finanziamento del Ministero delle Pari opportunità di circa 200.000 euro. I due alloggi si trovano in una palazzina residenziale dove convivono diversi mondi. “Lo stabile di via Gloria – ha spiegato il commissario straordinario dell’Ater Ferracci – è un vero e proprio esperimento sociale”.

ASCOLTA FERRACCI

ferracci casa prosecuzione

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto