Il neocapogruppo del Pd spiega le sue priorità

Cozzolino immagina un partito più vicino alla gente

Da sinistra, Alessandro Cozzolino, Giorgio De Marchis e Nicoletta Zuliani

Da sinistra, Alessandro Cozzolino, Giorgio De Marchis e Nicoletta Zuliani

LATINA – “Far conoscere alla città le nostre proposte anche attraverso un’azione coordinata con il partito comunale che si appresta a eleggere il suo nuovo segretario, e mettere in campo un’opposizione dura, incalzante, che evidenzi le tante divisioni del centrodestra pontino”. Sono questi gli obiettivi che il neo capogruppo del Partito Democratico, Alessandro Cozzolino, affida al PD per i prossimi due anni di consiglio comunale nella città capoluogo. “Accanto a questo dobbiamo svolgere un’azione tra i cittadini, di vicinanza, di ascolto. Non possiamo pensare di conoscere già tutte le problematiche presenti sul territorio, tra i ragazzi, gli anziani, nelle associazioni, tra le aziende e nelle famiglie. Per questo motivo inizieremo una campagna in cui ascolteremo le esigenze della gente, ci recheremo fisicamente nei luoghi in cui ci sono le persone vere, che operano quotidianamente sul territorio, spesso in maniera volontaria, e che oltre a colmare molte lacune dell’azione amministrativa vengono troppe volte lasciate sole. Saremo lì – dice Cozzolino – per dire un grazie mettendoci la faccia, e per ascoltare le loro istanze, che trasformeremo in atti concreti da proporre in Consiglio. Un confronto serio dovrà esserci anche con il mondo del lavoro, con imprenditori e sindacati, perché non possiamo né vogliamo dimenticare che troppi nostri concittadini sono costretti ad andare via da Latina perché non siamo in grado di offrire loro delle reali possibilità di impiego e quindi di futuro. Le somme e le iniziative che questa amministrazione ha impegnato sulle nuove generazioni sono pari a zero. Il PD – continua il neo capogruppo Cozzolino – ritiene invece che sia fondamentale investire in questa direzione, così come nel campo della cultura. Settore in caduta libera, che invece potrebbe essere volano di un rilancio economico del nostro territorio insieme al turismo. Nonostante le mille difficoltà Latina vive un fermento culturale che non può essere lasciato morire per incompetenza della politica. È nostra intenzione richiedere un consiglio Comunale monotematico su questo tema per iniziare a ridare lustro a questo settore. Non può passare in secondo piano il tema delle pari opportunità. Una giunta e un consiglio dove le donne non trovano praticamente rappresentanza. Nell’organo elettivo c’è la sola Nicoletta Zuliani del PD, che proprio per dare un segnale forte e di esempio proporremo al prossimo consiglio comunale come vicepresidente, sperando che raccolga il consenso anche di una maggioranza che tra consiglieri comunali, sindaco e assessori presenta una donna sulle oltre trenta posizioni che ricopre. La rappresentanza di genere non è un capriccio del Partito Democratico – tuona Cozzolino – ma è stabilita per legge e faremo tutto il necessario per far si che questa regola venga rispettata.”Altro tema caldo sul quale a detta del capogruppo Cozzolino il PD vuole puntare è l’efficenza della macchina amministrativa. “Molti servizi che il comune fornisce, semplicemente non funzionano o potrebbero essere più efficaci. Questo incide pesantemente sulla vita dei cittadini e delle aziende, che potrebbero avere maggiori servizi e in minor tempo attraverso l’ausilio delle nuove tecnologie. Proporremo che attraverso il sito dell’ente diventi possibile sapere a che punto si trova la pratica che interessa al cittadino o all’azienda. Si dovrà conoscere quale ufficio l’ha presa in carico, quale iter dovrà seguire e il tempo previsto. Oltre a questo crediamo sia indispensabile affidarsi a società che si occupano di efficientamento della cosa pubblica. Abbiamo verificato che ne esistono alcune che effettuano il lavoro anche solo con un rimborso spese, quindi un costo totalmente sopportabile per le casse del comune. Il concetto è semplice – dice Cozzolino. – Si scelgono dei settori sui quali l’amministrazione decide di puntare e la società studia per un periodo di tempo come si svolge l’attività dell’ente dopodiché propone soluzioni per incrementare l’efficienza e ridurre le spese.”Oltre a tutto questo, stiamo studiando con dei tecnici vicini al nostro partito se e come è percorribile la strada di un rimborso dell’IVA sulle bollette TIA per gli anni 2006, 2007, 2008 e 2009. Entro 10 giorni saremo in grado di fornire i dettagli dell’iniziativa che proporremo insieme al partito comunale che si è reso già promotore della prima fase di studio.””Grande attenzione continueranno ad avere per noi la trasparenza amministrativa e di gestione. Un occhio di riguardo – conclude Cozzolino – dovrà avere la comunicazione del gruppo consiliare. Nelle prossime settimane ripristineremo il sito internet, daremo vita a una pagina Facebook e a una mailing list per tenere informati i cittadini sull’attività amministrativa in modo costante e trasparente e creeremo periodiche occasioni di confronto diretto con i cittadini”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto