Truffa col bancomat, arrestati due bulgari dalla Postale

Clonavano carte e pin grazie a sofisticate apparecchiature

Shares

polizia-postaleLATINA – La Polizia postale di Latina ha arrestato due giovani pregiudicati bulgari identificati a seguito di complesse indagini per essersi impossessati dei codici inseriti all’interno di carte bancomat di Poste Italiane a danno di ignari utenti di Latina. I due si sono avvalsi di sofisticati congegni elettronici camuffati all’interno di manufatti plastici sagomati in modo da essere applicati agli sportelli automatici di Poste Italiane e difficilmente notati dagli utenti essendo stati tinteggiati e realizzati con gli stessi colori e materiali dei bancomat. I codici delle carte venivano identificati con il cosiddetto “Skimmer”, mentre il pin con una micro telecamera sulla tastiera dello sportello. Gli arresti rientrano in una più estesa attività di indagine della Polizia Postale impegnati nel contrasto al fenomeno ormai diffusissimo soprattutto nella città di Latina. Si raccomanda a tutti i titolari di carte bancomat di fare attenzione al prelievo e di attivare la procedura di sicurezza che prevede l’invio di SMS al momento del prelievo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto