“Vediamoci in Poste”, ecco il servizio informativo di Poste Italiane

Tra le iniziative anche il Semaforo dinamico

[flagallery gid=199]

LATINA – E’ stata presentata oggi l’iniziativa “Vediamoci in Poste”, un progetto pensato da Poste Italiane con l’obiettivo di favorire e stimolare il dialogo fra cliente e azienda. Alla presenza del Sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, il progetto è stato presentato dalla direttrice provinciale di Poste Italiane, Marina Orossi e dalla direttrice dell’ufficio postale di Latina Centro, Veneranda Benvenuti. “Vediamoci in Poste” è anche l’occasione per presentare delle soluzioni mirate ad ottenere una più razionale fruizione dei servizi e una ottimizzazione gestionale.

ASCOLTA

Direttrice Poste Marina Orossi

Una delle novità che i clienti troveranno presso l’ufficio postale di Latina Centro e in tutti gli uffici postali della città, è il semaforo dinamico, il nuovo strumento utile per decidere in quale momento recarsi all’ufficio postale, come ha spiegato la stessa direttrice

ASCOLTA

Semaforo Dinamico

Il “semaforo dinamico” è stato pensato per evidenziare ai cittadini le previsioni dei flussi di clientela in ogni giorno del mese e in ogni singola giornata della settimana in base ad una suddivisione per fasce orarie, e per accompagnarli nella scelta del momento migliore, in base alle loro esigenze, nel quale usufruire dei servizi offerti da Poste Italiane.

Sarà sufficiente individuare il colore più opportuno: il verde, che indica giorni e fasce orarie con pochi clienti e con attesa minima, il giallo, che specifica un numero di clienti e un’attesa appena superiori alla media oppure il rosso, che prevede picchi di affluenza di un certo rilievo e relativi tempi di attesa prolungati.

Altra novità è la nuova figura del “facilitatore”, ovvero un assistente che presidierà la sala al pubblico dell’ufficio nei primi tre giorni del mese per accogliere i clienti e supportarli nelle operazioni.

La sempre maggiore attenzione rivolta al cliente nell’ufficio postale di Latina Centro ha inoltre portato ad una graduale velocizzazione nella prestazione del servizio, come attestano i dati registrati nei primi due mesi del 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013, con una significativa riduzione dei tempi di attesa.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto