Emergenza rifiuti. La Indeco: “Solo tre mesi di autonomia”

De Marchis chiede consiglio comunale ad hoc

La discarica di Borgo Montello

La discarica di Borgo Montello

LATINA – La Indeco lancia l’allarme: i bacini della discarica di Borgo Montello hanno un’autonomia di tre mesi, poi sarà emergenza.  La società attende da anni un pronunciamento da parte della Regione per l’ampliamento di altri bacini, ma le autorizzazioni non arrivano e così già nella stagione estiva, con l’aumento della popolazione, l’emergenza aumenterà.

“Allo stato attuale – dice Giorgio De Marchis, consigliere del Pd a Latina – è palese che il sistema degli impianti e delle discariche regionali non consentirebbe lo smaltimento dei rifiuti prodotti nella provincia di Latina evitando il sito di Borgo Montello, una drammatica realtà della quale bisogna prendere atto e che è stata determinata da anni di indecisione e di promesse non rispettate dalle diverse amministrazioni regionali”.

“La chiusura del sito di Borgo Montello deve essere il punto di partenza irrinunciabile che dovrà condizionare la gestione dell’emergenza legata all’esaurimento dei volumi disponibili presso la discarica gestita dalla Indeco. Inutile dire che la classe politica cittadina dovrà fare fronte comune per strappare alla Regione impegni precisi finalizzati alla chiusura della discarica. Si rende dunque necessaria la convocazione urgente della Commissione Ambiente e di un consiglio comunale straordinario sui temi ambientali”, conclude De Marchis.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto