Grande successo per la prima del Festival Pontino del Corto

Meri DrigoLATINA – Un esordio scintillante per la X edizione del Festival Pontino del Cortometraggio 2014. Ieri sera Meri Drigo -presidente dell’Associazione La Domus che ha ideato il FPDC- ha dato il via all’evento che porta pezzi di mondo nella nostra città e tantissimi sono stati gli spettatori che si sono goduti lo spettacolo nell’accogliente Teatro Moderno diretto da Gianluca Cassandra.

Dieci cortometraggi in concorso proiettati nella serata di apertura dedicata al Corto Social. Ospite della serata il Film Festival “Visioni Fuori Raccordo” di Roma che, nella persona del direttore artistico Giacomo Ravesi, ha presentato un cortometraggio al tempo stesso profondo nel significato e molto divertente per raccontare al pubblico la vita delle grandi, difficili e troppo spesso abbandonate periferie urbane. Ospite, ancora, della serata di inaugurazione della X edizione del Festival la Risorsa Pontina “Latitudine Teatro” di Stefano Furlan. La compagnia teatrale indipendente nata in Toscana, nel 2003, dall’esperienza del fondatore, formato alla Bottega di Gassman, è oggi un’affermata e apprezzata realtà del territorio che fa innamorare del teatro bambini -dai 3 anni in su- e adulti portando l’attenzione del suo pubblico ad apprezzare le nuove drammaturgie contemporanee, nel rispetto dei classici del teatro, che permettono però l’uso di un linguaggio diretto nel trattare tematiche estremamente attuali.

Una soddisfazione che riempie i cuori dei tanti collaboratori che unendo le forze, a dispetto delle difficoltà economiche e finanziarie del momento, sono riusciti a creare un evento unico e imperdibile per Latina. Prezioso, in particolare, il lavoro di Stefano Ingravalle, curatore del sito internet ufficiale dell’evento www.festivalpontino.com e della comunicazione web insieme a Luca Ottocento responsabile anche delle selezioni, quello di Memi Marzano, presidente della Corto Press, di Cinzia Forte per le sottotitolazioni e, non in ultimo, il lungo lavoro svolto dal Comitato Scientifico del FPDC presieduto da Meri Drigo.
Questa sera, giovedì 13 novembre, a partire dalle 20.15 nella giornata dedicata al Corto Africa si darà spazio al Festival Amico Cinedeaf – cinema sordo (“quanto sorda è l’Europa nei confronti dell’Africa altrettanto lo siamo noi nei confronti dei sordi e delle loro esigenze”, ha dichiarato Meri Drigo) e alle Risorse Pontine Dokita -ONG per la cooperazione allo sviluppo- Bicycle For Humanity -associazione di raccolta di biciclette usate per i Paesi meno sviluppati- e POMM – Piccola Orchestra delle Musiche dal Mondo di Luigia Berti dedicata alle nuove generazioni. Domani sera, venerdì 14 novembre sempre a partire dalle 20.15, la serata è dedicata al Corto Social. Ospite il Festival Amico “Lo Spiraglio” Film Festival, festival del cortometraggio dedicato ai temi della salute mentale, la follia come potente microscopio dell’animo umano.
Ieri pomeriggio, mercoledì 12 novembre, inoltre, presso la splendida cornice del Museo della Terra Pontina di piazza del Quadrato a Latina si è tenuta l’inaugurazione della mostra a tema sui diritti negati ai bimbi di tutto il Mondo “Unchildren”, progetto illustrato di Stefania Spanò, che rimarrà in mostra negli orari di apertura del museo -ingresso libero- per tutta la durata del Festival, fino a domenica 16 novembre.
Sabato mattina, sempre presso il Museo della Terra Pontina, alle ore 10.30 si terrà una tavola rotonda dal titolo “Immigrazione, conflitti e sviluppo. Africa: un continente in crescita e sue contraddizioni”; presieduta dal consigliere politico del Viceministro degli Esteri, Emilio Ciarlo, esperto in cooperazione internazionale la Tavola Rotonda intende in tal modo affrontare tutte le sfaccettature del continente africano. Al convegno prenderanno parte Mario Giro, sottosegretario agli Affari Esteri e per anni responsabile internazionale della comunità di Sant’Egidio; l’Onorevole Khalid Chouky, presidente della Commissione Cultura del Parlamento Euromediterraneo ed esperto di immigrazione; Nicoletta Pirozzi, ricercatrice presso l’Istituto Affari Internazionali (IAI) ed esperta di conflitti e sicurezza in Africa.

Inoltre, sempre nel rispetto dello spirito sensibile del Festival, nel foyer del Teatro Moderno si trova il Book Corner del Centro Donna Lilith di Latina, che si occupa da sempre della tutela delle donne in difficoltà, corner che ha lo scopo di promuovere, in collaborazione con la libreria Feltrinelli di Latina, la cultura femminile e al femminile nell’ambito della decima edizione del Festival del Cortometraggio.

L’ingresso all’evento è con tessera socio-sostenitore che, con € 10 totali, dà diritto a 5 ingressi, e potrà essere utilizzata per l’ingresso individuale oppure condivisa con gli amici per una o più sere fino alla obliterazione di tutte le caselle a disposizione. Inoltre la tessera dà diritto all’estrazione finale dei premi messi in palio dagli sponsor tecnici e a particolari convenzioni nelle attività convenzionate che, dalla colazione e fino a notte fonda, permettono al socio sostenitore di mangiare e bere a prezzi davvero “anti-crisi”. La tessera può essere richiesta a info@fpdc.it oppure si può trovare alla libreria Storie (ex Piermario&Co.) in via Armellini 26 a Latina, presso il botteghino del Teatro Moderno di Via Sisto V a Latina o presso il punto IAT in Piazza del Popolo 16 (sotto i portici).

L’ingresso è non oltre le ore 20.15. L’organizzazione ringrazia quanti vorranno recarsi alle serate premuniti della tessera socio sostenitore così da permettere il veloce disbrigo delle operazioni di ingresso e favorire in tal modo la puntualità nell’inizio del Festival.

Per qualsiasi informazione relativa ai cortometraggi in concorso, ai registi, a date e orari, alle modalità di partecipazione e di organizzazione del Festival si può consultare il sito internet ufficiale all’indirizzo www.festivalpontino.com

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto