Torna a Priverno “La fattura e non solo..”

A cura del gruppo teatrale del centro anziani

Teatro

Teatro

PRIVERNO – Torna domani l’appuntamento con lo spettacolo del gruppo teatrale del Centro Sociale Anziani di Priverno. Come accaduto lo scorso anno, gli iscritti metteranno in scena la piece dialettale “La fattura e non solo…”, scritta dal privernate Angelo Di Giorgio e diretta da Anna Di Giorgio ed Emanuela Caradonna, le due insegnanti del corso. “Da oltre un anno – afferma il Consigliere con delega all’associazionismo Martina D’Atino – stiamo lavorando gomito a gomito con il comitato di gestione del centro per farlo crescere, arricchendo l’offerta di iniziative sia dal punto di vista quantitativo, ma soprattutto qualitativo. Con il Presidente del comitato Dario Marroni, ad esempio, abbiamo voluto riproporre con forza l’esperienza del laboratorio teatrale, che per anni era stata una delle attività principali del Centro. I corsi sono ripresi solo lo scorso anno e già
possiamo ritenerci piuttosto soddisfatti: la risposta degli iscritti è stata ottima, come dimostra lo spettacolo dello scorso marzo”.
A differenza dell’esibizione primaverile, il gruppo teatrale sarà di scena presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “San Tommaso d’Aquino” di Via Giacomo Matteotti (ex scuola media F.lli Cervi), con il primo spettacolo previsto alle ore 16:00 e il secondo alle ore 18:00. Il biglietto può essere acquistato, al costo di 1 euro, dai membri del direttivo del Centro Sociale Anziani. L’intero incasso sarà devoluto in beneficenza al Centro Diurno per disabili di San Martino. “Lo spettacolo di domenica – afferma l’Assessore ai Servizi Sociali Antonio Ines – rappresenta un momento importante nel processo di ‘ristrutturazione’ cui sta andando incontro il Centro Sociale Anziani. Abbiamo attivato, di concerto con il comitato di gestione e con il Presidente Dario Marroni, una lunga serie di attività che vanno oltre il ‘solito’ gioco della tombola o partita a carte. Abbiamo attivato
nuovi corsi di danza, corsi di tombolo e giornate formative contro le truffe agli anziani e per la diffusione delle nuove tecnologie. Il Centro è uno dei fiori all’occhiello dell’offerta sociale della nostra città e faremo quanto possibile per valorizzarlo e migliorare gli spazi a disposizione degli iscritti”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto