Altri sequestri alla famiglia Ciarelli, fuori dalle abitazioni occupate entro 30 giorni

Seconda tranche di notifiche dopo la confisca dei beni del clan

Questura di Latina

Questura di Latina

LATINA – La Polizia di Latina, ha eseguito questa mattina 15 ordinanze di sgombero emesse dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata nei confronti del capostipite e dei figli della famiglia rom Ciarelli. L’operazione di oggi segue quella già effettuata il 21 novembre scorso, in cui si è provveduto alla notifica di una prima tranche di ordinanze nei confronti di Antonio Ciarelli e alla sua famiglia. Anche nelle ordinanze di oggi viene intimato ai destinatari, di liberare, entro 30 giorni, 5 immobili occupati abusivamente dalla famiglia nomade. I poliziotti hanno consegnato nelle mani dei Ciarelli anche un’altra ordinanza in cui gli si ordina di pagare, entro 10 giorni dalla notifica, circa 50 mila euro, per l’indebito utilizzo delle abitazioni. La famiglia deve pagare in pratica una sorta di indennità di occupazione. Gli appartamenti interessati si trovano in via Andromeda, Via Monte Giove, Via Luna ,Via Dei Sabini, tutti a Latina, e in via Porticina a Norma. Le indagini patrimoniali, iniziarono nel 2010 con una serie di indagini patrimoniali realizzate con verifiche, accertamenti e sopralluoghi finalizzati a scovare il patrimonio della famiglia Ciarelli.

Questi immobili entrano a far parte del novero dei beni che, appena disponibili, potranno essere assegnati per fini istituzionali o trasferiti agli enti locali per finalità pubbliche.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto