Fine anno con i Ditelo Voi al cinema Traiano

A capo del progetto il giovane Roberto Massarone

Ditelo voi 2TERRACINA – Un finale di anno che va oltre la comicità con il trio di successo dei ‘Ditelo Voi’ al Cinema Teatro Traiano di Terracina. L’idea è stata realizzata dal team de Le Cinèma il risto teatro di Fondi che per una notte si è spostato con tutto il suo entourage nella grande location di Terracina. A capo del progetto il giovane manager Roberto Massarone che per primo, oramai più di un anno fa, ha realizzato nella splendida ‘casa’ de Le Cinèma la cena cabaret più seguita del territorio. Domenica 28 dicembre dalle 21 saliranno sul palco del Traiano i Ditelo Voi, famosi tra l’altro per proporre, all’interno della trasmissione televisiva di Rai Due ‘Made in Sud’ i Gomorroidi, parodia esilarante dei fatti di Gomorra. Il trio è composto da Francesco De Fraia, Mimmo Manfredi e Raffaele Ferrante detto “Lello”. Si conoscono nel 1995. Il loro nome nasce per caso, da una disputa su chi doveva deciderlo: ognuno voleva che lo dicesse l’altro, quindi si decise “Ditelo voi”. Cominciano nel 1997-98, in onda in Campania con TeleGaribaldi, poi la trasmissione Avanzi Popolo (1999) su TeleNapoli. In questa trasmissione, fra l’altro, interpretano la finta telenovela Orip Orap, che nel 2000 diventerà una trasmissione indipendente, sulla stessa emittente televisiva. Nel 1999 lavorano alla Chanson, noto luogo del teatro cabaret romano. Nel 2002 partecipano alla trasmissione di Gianni Morandi Uno di noi, e nel 2004 all’ultima edizione di Super Ciro. Nel 2004 sono protagonisti del film Ventitré. Nel 2008 esce lo spettacolo teatrale Triccheballacche, autore Gianluca Ansanelli, riferendosi al tormentone nazionale italiano del 2006. Sono presenti nei programmi Colorado Cafè su Italia 1, e Tribbù su Rai 2, oltre che al programma radiofonico Pelo e Contropelo, su Radio Kiss Kiss. Il Cinema Teatro Traiano si trova in Via Traiano 16-18 a Terracina. Per informazioni e prenotazioni chiamare i numeri: 0771513448 – 3338314820.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto