Salario accessorio ai dipendenti del Comune, trovato l’accordo

E' stato sottoscritto oggi nella sede dell'Ente in piazza del Popolo

comune latina con pallaLATINA – E’ stato sottoscritto oggi il Contratto Decentrato Integrativo del personale del Comune di Latina per le annualità 2013 e 2014. L’intesa raggiunta tra Amministrazione e parti sindacali consentirà di corrispondere le risorse aggiuntive previste per la valorizzazione dei lavoratori e per il miglioramento dei servizi.
Se la conclusione viene certamente avvertita in termini positivi dalla Funzione Pubblica della CGIL, avendo trovato soluzione una vicenda da tempo arenatasi, nello stesso tempo non può ritenersi conclusa la partita delle corrette relazioni sindacali il cui filo va subito riannodato. La CGIL, nel continuare a chiedere di garantire la correttezza delle relazioni sindacali nel rispetto dei ruoli e delle competenze, auspica che la manifestazione di rinnovata attenzione alle questioni del personale espressa dal neo Assessore al ramo, si traduca in azioni conseguenti da parte dell’Amministrazione Comunale. Per questo la Funzione Pubblica CGIL, nella stessa giornata di oggi, ha avanzato alla Parte pubblica puntuali, concrete proposte per arrivare ad un’immediata riscrittura delle regole, in maniera tale che le risorse aggiuntive siano legate ad effettivi e verificati miglioramenti nella qualità dei servizi resi ai cittadini ed alle imprese.
Sulle stesse basi è stato richiesto di procedere per il rinnovo del Contratto della dirigenza, dando attuazione ad un disegno organico e coerente che consenta di premiare adeguatamente la qualità delle competenze in relazione all’efficacia dei servizi resi per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

CISL – La CISL FP di Latina ha sottoscritto l’accordo per la ripartizione del salario accessorio dei dipendenti del Comune di Latina, fermo da due anni. Era da oltre un anno e mezzo che il sindacato aveva intrapreso una lunga vertenza con l’Ente sulla costituzione dei fondi destinati al salario accessorio dei dipendenti con la proclamazione di diversi stati di agitazione e la richiesta, presentata negli ultimi giorni, al Prefetto di Latina per il tentativo di conciliazione obbligatorio al fine di scongiurare lo sciopero dei lavoratori del Comune derivante proprio dalla mancata contrattazione sul salario accessorio.
Proprio quest’ultima nostra iniziativa, mirata principalmente alla massima trasparenza, ha portato alla sottoscrizione del contratto decentrato che permetterà ai lavoratori di vedersi erogare la performance ed alcuni istituti contrattuali fermi oramai da due anni.

COMUNE – Nell’ambito delle trattative sindacali riattivate nei giorni scorsi dall’Amministrazione comunale con le organizzazioni sindacali, nella giornata di oggi è stata chiusa la contrattazione contrattuale relativa al personale dell’ente.
Si è giunti rapidamente alla firma del contratto da parte di tutte le sigle sindacali con la delegazione trattante presieduta dall’avvocato Pasquale Russo, Segretario Generale del Comune di Latina, contratto che prevede il riconoscimento dei compensi relativi al salario accessorio per le annualità 2013 e 2014, che l’Amministrazione si è impegnata ad erogare entro il primo trimestre del 2015.
L’Amministrazione ha assunto anche l’impegno con le stesse organizzazioni sindacali di promuovere un nuovo incontro tra le parti a metà gennaio per la definizione della parte normativa e retributiva dell’anno 2015.
I sindacati espresso soddisfazione per la firma dell’accordo e hanno dato atto all’ente comunale del grande impegno profuso che ha portato ad una rapida conclusione della fase contrattuale.
Il sindaco Giovanni Di Giorgi ha espresso a sua volta soddisfazione per il rapido e positivo esito della vicenda: “Ringrazio tutta la delegazione trattante e in particolare l’avv. Pasquale Russo per l’ottimo lavoro di coordinamento svolto con grande professionalità, che ha consentito di dare risposte concrete e immediate alle esigenze del personale. Sottolineo anche il contributo del neo assessore al personale, Michele Nasso, che ha immediatamente affrontato con capacità la questione mettendosi a disposizione del tavolo trattante. Rilevo infine come l’Amministrazione ha messo a disposizione della trattativa tutte le risorse a in termini economici per andare incontro alle giuste esigenze palesate dal personale, un grande sforzo profuso nella completa definizione degli istituti contrattuali per poter erogare al più presto il salario accessorio oggetto di contrattazione”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto