Farmaceutica

Aenova senza penicillina, produzione a rischio

Cecere: "Preoccupati per i posti di lavoro"

Aenova_Blister_sampleLATINA – Rischia di subire una pesante battuta d’arresto la produzione della ex Haupt Pharma, ora Aenova, a Borgo San Michele: da tempo non arriva più il principio attivo della penicillina, l’antibiotico usato per realizzare alcuni farmaci che l’azienda prepara per conto terzi e le scorte si stanno assottigliando. “Un rallentamento nella produzione che può avere  ripercussioni sul personale”, spiega Roberto Cecere segretario provinciale della Femca Cisl. “Il problema è serio – spiega il sindacalista – perchè l’azienda conta circa 400 dipendenti e ha come unico fornitore la Pfizer, grazie ad un accordo firmato già nel 2009 e poi rinnovato dopo 4 anni. A quanto pare, però, la Pfizer ha un problema nel sito produttivo giapponese del principio attivo e questo significa che i fornitori ancora non sanno dare una data precisa su quando arriverà il materiale”.

Aenova al momento non ha annunciato licenziamenti o il ricorso ad ammortizzatori sociali perché i volumi ci sono, ma è del tutto evidente che il problema della mancanza del principio attivo deve essere risolto il prima possibile per non gravare sui lavoratori: “Il mondo del lavoro è cambiato – aggiunge Cecere – , molte aziende sono terziarizzate, questo significa che al tavolo sindacale non dobbiamo più sederci in due. Il rapporto deve essere a tre e i sindacati dovrebbero avere la possibilità di parlare anche con i committenti”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto