scuola

Il caso Bassiano: il consiglio provinciale contrario alla chiusura

L'Ente di via costa affiancherà il Comune nella battaglia legale

protesta bassianoLATINA – Il Consiglio provinciale ha approvato con voto unanime una delibera di contrarietà alla decisione, contenuta nel piano di dimensionamento scolastico approvato dalla Regione lo scorso 30 dicembre, di chiudere la scuola primaria e secondaria di primo grado nel Comune di Bassiano. La stessa delibera, proposta dal presidente della Provincia Eleonora Della Penna ed elaborata in collaborazione con lo stesso Comune di Bassiano, impegna l’ente di via Costa ad affiancare il supporto legale della Provincia avverso le decisioni della Regione al fine di revocare il decreto di soppressione dei plessi di scuola primaria e secondaria di primo grado.

La presidente Della Penna, nel corso del suo intervento introduttivo, ha voluto ribadire il pieno sostegno alla comunità di Bassiano: “Il piano di dimensionamento, per quanto riguarda Bassiano, va assolutamente rivisto e noi faremo tutto il possibile per sostenere, con tutti gli strumenti a nostra disposizione, la battaglia della comunità di Bassiano”. La presidente ha poi ripercorso le tappe che hanno portato all’approvazione del documento da parte della Regione, sottolineando che l’impegno della Provincia per scongiurare la chiusura dei plessi in quel Comune è stato costante fin dall’avvio della fase istruttoria relativa allo stesso dimensionamento. La Provincia, attraverso gli uffici e la partecipazione diretta a diversi incontri della stessa presidente Della Penna, ha ribadito in più occasioni prima dell’approvazione delibera regionale, lo scorso 30 dicembre, la propria contrarietà alla chiusura delle scuole a Bassiano.

Nel corso del Consiglio provinciale il sindaco Domenico Guidi ha voluto ringraziare personalmente la presidente e la stessa Assise che ha espresso solidarietà e concreta collaborazione alla comunità di Bassiano. Inoltre la presidente Della Penna ha fatto propria e rilanciato una proposta avanzata dal consigliere Salvatore De Meo che, nella veste di sindaco di Fondi, ha approvato una delibera di giunta a sostegno del comune montano: “Invito, anche come sindaco – ha affermato Della Penna -, tutti i Comuni del territorio a fare lo stesso. E’ in questi casi che dobbiamo far sentire, forte, il nostro senso di comunità”.

Anche il capogruppo del Partito Democratico Alessandro Di Tommaso, il consigliere provinciale di Casa dei Comuni Michele Forte, il consigliere di Forza Italia Fabio Martellucci e il consigliere Patrizio Avelli di Casa dei Comuni, hanno voluto manifestare, a nome dei gruppi politici, la loro vicinanza al sindaco Guidi e al Comune di Bassiano.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto