All’ex Enaoil un corso sulla potatura dell’oliveto

E' organizzato dall'associazione diamo un calcio alla crisi

Roberto Cecere

Roberto Cecere

FORMIA – Sabato 5 marzo partirà a Formia un Corso di Formazione sulla corretta potatura dell’oliveto, organizzato dall’Associazione Diamo un Calcio alla Crisi, con l’obiettivo di migliorare la professionalità dei lavoratori e la competitività delle attività olivicole attraverso la modernizzazione dei suoi sistemi di coltura e riservata a tutti coloro che intendono aumentare e approfondire le conoscenze del campo.
L’Associazione ha predisposto, con il concorso di una società del settore, una serie di incontri sulla botanica, sulle tecniche culturali dell’olivo, e sulle migliori forme di produzione, che si svolgeranno presso la sede della Femca Cisl in Via Anfiteatro 3, ai quali seguiranno attività pratiche di potatura che si terranno presso i terreni dell’Ex Enaoli.
Questo è stato possibile grazie al lavoro dei componenti dell’ Associazione Diamo un Calcio alla Crisi che sono in assemblea permanente all’interno della struttura fin dall’ottobre 2015, in attesa che dalla regione Lazio arrivi una risposta al loro progetto di poter gestire i terreni dell’ex Enaoli per attività agricole e non solo. Stanchi di attendere un formale riscontro in merito, queste persone hanno iniziato a sistemare il sito, abbandonato da anni, e a coltivarne la terra dando, un forte segnale di partecipazione e voglia di ricostruirsi un vero futuro lavorativo.
Hanno sistemato il viale d’ingresso, rimesso in piedi alcune serre, poi utilizzate per coltivare ortaggi, ripulito dalla erbe e reso agibile la zona degli uliveti dove, ora, sarà possibile tenere la parte pratica del corso di olivicoltura.
Commenta Roberto Cecere Segretario Generale della Femca Cisl:” Come sindacato siamo vicini a chi vuole crearsi una nuova attività in un territorio, come quello del sud Pontino, che vive una crisi occupazionale tremenda; persone che non vogliono vivere di sussidi ma di lavoro vero, e che hanno individuato nell’ex Enaoli lo strumento più idoneo di questo loro percorso. Il progetto presentato alla regione Lazio è quanto mai attuale e fattibile, presenta spunti innovativi interessanti, e potrebbe essere immediatamente cantierabile solo se ci fosse la volontà regionale di affrontarlo in modo costruttivo. Purtroppo il silenzio delle istituzioni sulla vicenda, dimostra come la politica sia ormai lontana anni luce dalla realtà quotidiana della gente e dei suoi problemi.
Eppure queste persone non vogliono mollare, perchè sono sicure di avere individuato il percorso giusto per uscire dalla loro crisi, non chiedono assistenza ma la possibilità di lavorare e noi, come Femca Cisl, daremo loro il nostro sostegno appoggiandone le iniziative.”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto