lavoro

In sei anni cala del 3% l’occupazione. Grave la disoccupazione giovanile al 45,8%

I dati provinciali forniti da Cgil, Cisl e Uil

FOTO-CISL-CGIL-E-UIL-AUSILI-BRIGANTI-GARULLO-635x476LATINA – Dal 2008 al 2014 l’occupazione in provincia di Latina è diminuita del 3%. Sono raddoppiate le persone in cerca di occupazione e il tasso di disoccupazione è passato dal 8.54% al 15.94%. Altissimo, più alto della media regionale, il tasso di disoccupazione dei giovani, che è del 45.8% fino ai 24 anni.
Se il numero complessivo dei lavoratori autonomi e dipendenti è rimasto, pressoché, invariato, si sono registrate forti flessioni degli occupati nell’industria e nelle costruzioni. A conferma l’aumento delle ore di cassa integrazione, che è cresciuta in modo esponenziale fino al 2014 . A renderlo noto sono i segretari provinciali di Cgil Cisl e Uil. Nel 2015, comunque, si riprende fiato. Gli indicatori statistici evidenziano una sostanziale resistenza e tenuta di parte del tessuto produttivo. La speranza è che quest’ultima tendenza sia confermata e che questo rappresenti un punto di partenza per la futura ripresa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto