cronaca

Spari al Circeo, il pm chiede una perizia medica sulla gravità delle ferite

Il legale dell'arrestato ha chiesto l'acquisizione della cartella clinica

La scientifica sul luogo dell'agguato sul Lungomare Europa al Circeo

La scientifica sul luogo dell’agguato sul Lungomare Europa al Circeo

TERRACINA – Un consulente medico ha ricevuto l’incarico dal pm Gregorio Capasso di accertare la gravità delle ferite riportate da Roberto Guzzon, gambizzato insieme al nipote Alessio De Cupis a colpi di pistola fuori dall’American Bar a San Felice Circeo e per cui è finito in manette Alessandro Zof. Il magistrato vuole così cristallizzare il quadro clinico del ferito per continuare a contestare il reato di tentato omicidio.

Il legale di Zof, che si è costituito, ha chiesto di acquisire la cartella clinica di Guzzon per valutare se fosse stato in stato di alterazione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto